1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Criptovalute ›› 

Dal cripto world: Cathie Wood di Ark Invest punta su ETF Bitcoin. Binance bandita ma non del tutto in UK, mentre Coinbase riceve ok Germania

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ark Invest di Cathie Wood che chiede ufficialmente alla Sec di creare un ETF sul Bitcoin, in collaborazione con 21Shares; Coinbase che ottiene la prima licenza in Europa, per la precisione in Germania, per il trading e la custodia delle criptovalute.
Coinbase ottiene l'autorizzazione per la custodia e il trading delle criptovalute in GermaniaAncora prima, la decisione dell’autorità finanziaria UK Financial Conduct Authority di mettere al bando Binance Markets Limited, la divisione di Binance del Regno Unito: cripto world sempre protagonista, nel bene e nel male.

C’è da dire però che la messa al bando di Binance Markets Limited non è totale: nel senso che la piattaforma non potrà offrire servizi regolamentati nel Regno Unito. Ma, a tal proposito, in realtà lo scambio di criptovalute non è regolamentato in modo diretto in UK: questo significa che la piattaforma potrà comunque offrire servizi ai consumatori britannici, attraverso il proprio sito.
Binance non potrà però offrire servizi di trading sui derivati delle cripto, visto che questa operazione richiede invece l’autorizzazione dell’FCA per poter essere espletata.

Binance: schiaffo in UK da autorità FCA

L’Autorità di Borsa UK FCA ha lanciato inoltre un avvertimento ai consumatori di Binance Market e della casa madre Binance.
Non solo: a Binance la FCA ha chiesto di aggiungere sul proprio sito e sui suoi canali social la seguente frase “BINANCE MARKETS LIMITED IS NOT PERMITTED TO UNDERTAKE ANY REGULATED ACTIVITY IN THE UK” ovvero “A BINANCE MARKET LIMITED NON E’ CONSENTITO LANCIARE ALCUNA ATTIVITA’ REGOLAMENTATA  NEL REGNO UNITO”.
Con la seguente precisazione:
Due to the imposition of requirements by the FCA, Binance Markets Limited is not currently permitted to undertake any regulated activities without the prior written consent of the FCA. (No other entity in the Binance Group holds any form of U.K. authorisation, registration or license to conduct regulated activity in the U.K.)”, ovvero, “A causa dell’imposizione delle richieste da parte di FCA, al momento Binance Markets Limited non ha il permesso di lanciare alcuna attività regolamentata senza il previo consenso scritto di FCA (nessun’altra entità del gruppo Binance ha ottenuto una  forma di autorizzazione, registrazione, o licenza per condurre attività regolate in UK).
Ancora, Binance Markets Limited deve preservare tutta la documentazione che riguarda i consumatori UK, informando le autorità di aver agito in tal senso entro il 2 luglio.

Cathie Wood punta su ETF sul Bitcoin con 21Shares

Ma veniamo ora a Cathie Wood, numero uno della società di investimenti Ark Investment Management – nota soprattutto per il boom dei suoi fondi ETF nel 2020 grazie alla grande scommessa su Tesla –, che proprio giorni fa ha reiterato la sua fede incrollabile nel Bitcoin anche dopo il recente crash.
Wood di Ark Invest ha presentato alla Securities and Exchange Commission (Sec, l’Autorità di borsa americana) una richiesta ufficiale per creare un ETF sul Bitcoin.
Vale la pena ricordare che proprio la scorsa settimana la Sec aveva rinviato la decisione di approvare o meno il primo ETF sul Bitcoin.
Il fondo di Ark Invest verrebbe quotato con il ticker ‘ARKB’.  Ark Invest sta lavorando in partnership con 21Shares per lanciare l’ETF.
Lo scorso 11 maggio, a New York, Amun Holding Limited, società proprietaria di 21Shares AG (21Shares) e di Amun Inc., ha annunciato l’avvio di un processo di aumento di capitale, condotto da Morgan Creek Digital – con la partecipazione di Anthony Pompliano, Managing Partner di Pomp Investment e co-fondatore della stessa Morgan Creek Digital; da Collaborative Ventures; da Quiet Ventures e da Catherine Wood, CEO di ARK Investment Management LLC e membro straordinario del consiglio d’amministrazione della stessa Amun”.
In riferimento a Cathie Wood, così Ophelia Snyder, co-fondatrice e presidente di 21Shares, si è espressa in quell’0ccasione:
“Siamo molto lieti di aver coinvolto degli investitori visionari del calibro di Cathie Wood e Anthony Pompliano. È un segno di riconoscimento dei nostri sforzi e dei nostri progressi nel corso degli ultimi 3 anni”.
Massimo Siano, head of Southern Europe di 21Shares aveva fatto tra l’altro notare che “gli investitori italiani hanno contribuito notevolmente al successo dei nostri ETP. A loro va quindi il mio più sentito ringraziamento. L’ingresso di Catherine Wood e Anthony Pompliano nel consiglio di amministrazione rafforza i nostri ambiziosi piani di espansione globale”.
Si ricorda che 21Shares è la società leader mondiale negli ETP sulle criptovalute, con ben 14 prodotti dedicati (più di ogni altra al mondo) tra cui i primi indici a replica fisica su Bitcoin, Ethereum, Crypto. Nel 2018 ha costruito HODL, il primo ETP al mondo su un paniere di criptovalute quotato al SIX Swiss Exchange.

Ark Invest riconosce volatilità insita nel Bitcoin

Nel presentare alla Sec la richiesta di autorizzazione per un ETF sul Bitcoin, in collaborazione con 21Shares, Ark Invest ha riconosciuto la volatilità associata all’asset digitale nella sezione “Fattori di rischio” della richiesta presentata (l’S1 filing):
“Il valore di mercato del Bitcoin – si legge – non è legato a nessuna società specifica, nessun governo o asset. La valutazione del Bitcoin dipende dalle aspettative future sul valore del network del Bitcoin, sul numero delle transazioni in Bitcoin, sull’utilizzo nel complesso del Bitcoin in qualità di asset. Ciò significa che un ammontare significativo del valore del Bitcoin è speculativo, fattore che potrebbe scatenare un aumento della volatilità. Gli investitori potrebbero sperimentare guadagni, perdite e/o volatilità significativi nelle partecipazione al Trust, a seconda della valutazione del Bitcoin”.
Dal canto suo, nota fan del cripto universo, Cathie Wood ha investito in Coinbase, il mercato di scambio di criptovalute tra i più grandi al mondo, che risulta tra le 10 scommesse top di Ark Innovation.
Ark Invest ha anche puntato su Grayscale Bitcoin Trust, che fa parte invece delle 10 scommesse top di Ark Next Generation Internet ETF.
Certo di volatilità del Bitcoin ci sarebbe tanto da dire:  basta guardare al trend della criptovaluta numero uno al mondo, che oscilla da un paio di settimane attorno a $34.000, e che ha visto il proprio valore quasi dimezzarsi dal record assoluto testato alla metà di aprile, al di sopra di quota $64.000, in parallelo con lo sbarco sul Nasdaq di Coinbase.
Non mancano i pessimisti, secondo cui la moneta digitale potrebbe crollare anche fino a $20.000, prima di recuperare terreno.
Attenzione poi all’outlook disastroso di Scott Minerd, chief investment officer della società di investimento Guggenheim Partners, che ritiene che il bitcoin potrebbe toccare il fondo tra $10.000 e $15.000 nel suo trend discendente, dopo il forte sell off che lo ha visto bucare anche la soglia di 30.000.
Ad affossare la cripto, è stato il mix giro di vite da parte della Cina e la decisione di Elon Musk, numero uno di Tesla, di smettere di accettare Bitcoin per gli acquisti dei suoi veicoli.

Buona notizia: per Coinbase prima licenza in Europa

La buona notizia vede protagonista Coinbase, che ha ottenuto la prima licenza in Europa per il trading e la custodia di criptovalute. E’ quanto emerge dal comunicato stampa:
“BaFin, l’Autorità federale di controllo sui mercati finanziari in Germania, ha concesso (infatti) a Coinbase l’autorizzazione per operare nel trading e custodia di criptovalute nel Paese.  L’inquadramento regolamentare di BaFin tramite licenza è il primo del genere in Europa. Coinbase è la prima società in Germania ad aver ottenuto la licenza sulle criptovalute Coinbase lancerà formalmente le sue attività locali in Germania nelle prossime settimane, per clienti nuovi ed esistenti”.
“L’annuncio è arrivato in data 28 giugno 2021 (ieri) dalla stessa Coinbase, piattaforma globale di scambio di criptovalute, che ha reso noto che “la sua affiliata tedesca (Coinbase Germany GmbH) ha ottenuto oggi (ieri per chi legge) l’autorizzazione per il trading e la custodia di criptovalute dall’Autorità di regolamentazione tedesca, la Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (‘BaFin’). La licenza rientra nel nuovo regime di custodia di criptovalute implementato a gennaio 2020, il primo del suo genere in Europa. Coinbase è la prima società in Germania ad aver ottenuto questa autorizzazione. La licenza pone le basi per il lancio di Coinbase Germany nell’imminente futuro e, con tutti i servizi forniti da Coinbase Germany sottoposti alla supervisione e protezione da parte del regolatore locale, fornisce un quadro normativo chiaro che consente di far crescere la gamma di servizi offerti ai clienti tedeschi”.
“L’affiliata tedesca – continua la nota – potrà contare sull’infrastruttura di prim’ordine di Coinbase fornendo allo stesso tempo un servizio localizzato e una accresciuta offerta di prodotti, sotto la supervisione di BaFin, importante autorità di controllo europea”
Commentando la licenza, Marcus Hughes, Managing Director per l’Europa di Coinbase, ha dichiarato:
“Aver ricevuto la licenza rappresenta il culmine di molti mesi di duro lavoro da parte del team di Coinbase, in stretta collaborazione con BaFin. Avere l’autorizzazione in Germania è anche una tappa importante per Coinbase: riflette la nostra visione di rendere possibile la libertà economica in tutto il mondo. Questo è un altro passo importante nel nostro viaggio internazionale e non vediamo l’ora di collaborare con altre autorità di controllo in tutto il mondo, per permettere la crescita dell’ecosistema cripto”.
Sascha Rangoonwala, Germany Country Manager di Coinbase, ha aggiunto:
“La licenza testimonia il nostro impegno a fornire ai nostri clienti in Germania un contesto sicuro, regolamentato, tramite cui accedere alla cripto-economy. Il nostro impegno è per aumentare l’uso delle criptovalute nel Paese e siamo impazienti di portare un’offerta di prodotti di prima qualità ai nostri clienti tedeschi”.
In vista del lancio in Germania, Coinbase sta facendo crescere il team di customer support e aumentando la sua gamma prodotti.