1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

M. Hewson: i rendimenti dei Treasury e le divisioni europee spingono al rialzo il dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il downgrade di Fitch sull’Irlanda spinge l’euro-dollaro sotto 1,32. Poco fa l’annuncio del taglio del rating irlandese ha nuovamente portato il cross euro-dollaro sotto 1,32, facendogli toccare un minimo di seduta a 1,3194; in questo momento l’incrocio si attesta a 1,3210 (-0,2%). Fitch ha ridotto la valutazione di lungo termine sull’Irlanda da “A+” a “BBB+”. L’outlook è stabile. L’agenzia ha inoltre tagliato il giudizio sul breve in valuta estera da “F1” a “F2”. Il peggioramento è attribuibile ai costi che saranno sostenuti per la ristrutturazione del sistema bancario ed all’incertezza collegata all’indebolimento delle finanze pubbliche.

La decisione di Fitch ha interrotto il recupero della moneta unica, che era aveva toccato un massimo a 1,3322 su un dollaro indebolito dal ritracciamento dei rendimenti dei Treasury dopo i massimi da sei mesi. Gli investitori, come rileva Michael Hewson di Cmc Markets, “prima hanno scommesso sul miglioramento dell’economia grazie alla proroga degli incentivi fiscali, ma ora temono che le condizioni dell’economia statunitense possano peggiorare nel lungo termine”. L’analista sottolinea come l’incremento dei rendimenti “in questo momento stia fornendo supporto all’andamento del dollaro anche grazie alle divisioni tra i leader europei”.

In quest’ottica il dollaro Usa perde terreno contro la divisa australiana, spinta dai dati di novembre relativi al mercato del lavoro, che ha creato 54.600 posti (consensus 20mila) facendo scendere il tasso di disoccupazione di 20 pb al 5,2%. Il cambio audusd sale di mezzo punto percentuale a 0,9837.

Da poco la Banca d’Inghilterra ha annunciato di aver confermato i tassi d’interesse allo 0,5%, come ampiamente atteso dal mercato. Invariato il piano di acquisto di bond da 200 miliardi di sterline. Anche questa votazione della BoE dovrebbe aver registrato una netta maggioranza favorevole al mantenimento delle condizioni attuali, con Adam Posen e Andrew Sentence orientati rispettivamente per un incremento da 50 mld del quantitative easing d’Oltremanica e per un innalzamento del costo del denaro di 25 punti base. Per acquistare una sterlina sono necessari 1,5756 dollari e 132,38 yen. In arrivo nel pomeriggio i dati a stelle e strisce su nuove richieste di sussidio, attese in calo da 436 a 427 mila unità.