1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Crisi: Fmi, l’imperativo è puntare sulla crescita e creare lavoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non più rigore ma crescita e occupazione sono gli obiettivi da raggiungere per uscire dalla crisi. Queste le nuove priorità che emergono dal summit del G20 e dall’incontro di primavera del Fondo monetario internazionale, di questo fine settimana a Washington. L’invito a sostenere la crescita, dopo il rigore dei mesi precedenti, non risulta nuovo ma in questo momento suona come un’approvazione implicita alla politica super espansiva messa in atto a inizio aprile dalla Banca centrale del Giappone. La Borsa di Tokyo questa mattina ha chiuso con l’indice Nikkei in rialzo dell’1,89%.

“Un ampio mix di misure è necessario per mettere l’economia globale su un sentiero di crescita sostenuta ed equilibrata”, si legge nel comunicato diffuso nel weekend dall’Fmi. In uno scenario di ripresa irregolare, l’istituto guidato da Christine Lagarde ha indicato come priorità la crescita e la creazione di lavoro: “Sta emergendo una ripresa non uniforme, ma la crescita e la creazione di posti di lavoro sono ancora troppo deboli. Dobbiamo agire con decisione per alimentare una ripresa sostenibile e ripristinare la capacità di ripresa dell’economia globale”, ha detto.

Per quanto riguarda le economie avanzate, una politica monetaria accomodante viene indicata come ancora necessaria per aiutare a sostenere la crescita, a fianco di programmi di consolidamento fiscale e riforme strutturali. E in particolare, nell’area dell’euro, è cruciale raggiungere ulteriori progressi nel ristrutturare i bilanci delle banche e ridurre la frammentazione finanziaria.