1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Borse caute in attesa dell’asta italiana di Btp. Pesa incertezza politica, oggi ultimo giorno di consultazioni

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio intorno alla parità per le Borse europee, in scia a Wall Street e a Tokyo. Ieri la Borsa di New York ha chiuso con l’S&P500 a soli due punti dal massimo storico di quota 1.565 toccato nell’ottobre del 2007, grazie ai buoni dati macro sul settore immobiliare e manifatturiero. Gli investitori rimangono però cauti sui timori delle conseguenze del piano di salvataggio di Cipro e in attesa della nuova asta italiana.

Il governo di Nicosia sta mettendo a punto gli ultimi provvedimenti sul controllo di capitale per evitare la corsa agli sportelli quando domani le banche riapriranno, dopo una chiusura di oltre dieci giorni (dal 16 marzo scorso). Il piano di salvataggio accordato con la Troika infatti prevede una drastica ristrutturazione delle due principali banche del Paese, Laiki Bank e Cyprus Bank, con conseguenze pesanti sui detentori di azioni, obbligazioni e conti correnti superiori ai 100mila euro. Gli investitori temono che l’accordo possa costituire un modello per la soluzione di future crisi di altri Paesi della zona euro, nonostante le parole rassicuranti di ieri del presidente dell’Eurogruppo, Dijsselbloem.

Intanto si attende l’asta italiana di oggi, la terza e ultima di questa tornata di fine mese. Oggi il Tesoro offrirà Btp a 5 anni per 3-4 miliardi e a 10 anni per 2-3 miliardi. Si tratta di un importante test per l’Italia, in cui permane il clima di incertezza politica. Oggi è il quinto e ultimo giorno di consultazioni sulla formazione del nuovo governo per Pier Luigi Bersani. Oggi è previsto l’incontro con il Movimento 5 Stelle.

In questo quadro, le piazze finanziarie del Vecchio continente si muovono intorno alla parità. A Londra l’indice Ftse segna un progresso dello 0,09% a 6404 punti, mentre a Francoforte il Dax è pressochè fermo con un +0,01% a 7880 punti. A Parigi il Cac40 scivola dello 0,08% a 3745 punti. A Piazza Affari il Ftse Mib cede lo 0,25% a 15456 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Segno meno per i listini europei

Chiusura all’insegna della prudenza per le borse europee, alle prese con la debolezza del comparto energetico e con indicazioni macro contrastanti arrivate dalla Germania. Il Ftse100 ha terminato l’ultima seduta della settimana con un calo dello 0,2%…

Strategie di investimento

I gestori preferiscono l’azionario europeo a Wall Street. Il report di Bank of America

Avvio intorno alla parità per le Borse europee, in scia a Wall Street e a Tokyo. Ieri la Borsa di New York ha chiuso con l’S&P500 a soli due punti dal massimo storico di quota 1.565 toccato nell’ottobre del 2007, grazie ai buoni dati macro sul settore immobiliare e manifatturiero. Gli investitori rimangono però cauti […]

MERCATI

Wall Street: futures Usa deboli in cerca di direzione

I futures sui principali indici statunitensi sono poco mossi in cerca di direzione, con il dato sulle vendite di case nuove e l’indice Pmi manifatturiero che potrebbero dare qualche spinta. A circa due ore e mezza dall’inizio degli scambi, il contrat…

PIAZZA AFFARI

Prysmian: titolo in testa al Ftse Mib dopo promozione analisti

Il titolo Prysmian si mette in evidenza questa mattina sul listino principale di Piazza Affari. In una seduta intonata al ribasso, l’azione del gruppo dei cavi balza in testa al Ftse Mib con un progresso di oltre 2 punti percentuali (+2,01%) in area …