1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Warren Buffett fa mea culpa sul suo più grande errore (da 11 miliardi di dollari)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La lettera annuale di Warren Buffett rivolta agli azionisti della sua holding Berkshire Hathaway pone l’accento sui ‘gioielli di famiglia’, ossia gli asset da cui deriva mattior valore per la holding del miliardario guru degli investimenti. Una sezione della lettera è intitolata “I gioielli della famiglia e come aumentiamo la tua quota di queste gemme” e si sottolinea come la maggior parte del valore di Berkshire risiede nelle sue operazioni assicurative, nel gigante ferroviario BNSF, nella sua quota del 5,4% in Apple e nel business dei servizi di Berkshire Hathaway Energy.
La liquidità di Berkshire è scesa a $ 138,3 miliardi nel quarto trimestre 2020 da $ 145,7 miliardi nel terzo trimestre. Tuttavia, negli ultimi anni la quantità di fondi disponibili era aumentata a livelli record, aumentando le aspettative di una grande acquisizione. Questo non è avvenuto con Buffett che probabilmente teme di pagare troppo le sue potenziali prede.

L’amissione del grave errore nella sua maggiore acquisizione di sempre

E in tal senso ieri il miliardario novantenne ha ammesso di aver un grave errore nella sua ultima grande acquisizione e aver “pagato troppo” l’acquisizione nel 2016 del produttore di aeromobili e componenti industriali Precision Castparts. La Berkshire Hathaway spese 37 miliardi di dollari in quella che risulta la sua più grande acquisizione.
Berkshire ha svalutato 11 miliardi di dollari del valore di Precision lo scorso agosto, poiché la pandemia di coronavirus ha indebolito la domanda di viaggi aerei e dei prodotti della società con sede a Portland. Precision ha perso più di 13.400 posti di lavoro, o il 40% della sua forza lavoro, nel 2020, e solo di recente ha iniziato a migliorare i margini.
Buffett ha detto è ancora una buona azienda, ma ha riconosciuto di essere troppo ottimista sul suo potenziale di profitto “e, di conseguenza, sbagliato nel calcolo del giusto prezzo da pagare per l’attività”. “PCC è lontano dal mio primo errore di questo tipo. Ma è un grosso problema”, aggiunge Buffett.
Non è la prima volta che l’oracolo di Omaha ammette grossi errori di valutazione. Due anni fa, Buffett ha ammesso di aver “pagato in eccesso” per Kraft Foods quando Berkshire e la società di private equity 3G Capital l’hanno fusa nel 2015 con il loro HJ Heinz Co per formare Kraft Heinz Co. E nella sua lettera annuale del 2008, Buffett ha definito il suo acquisto nel 1993 di Dexter Shoe il suo “peggior affare” di sempre, dicendo che aveva comprato un “business senza valore” e aggravato il suo errore utilizzando azioni Berkshire piuttosto che contanti per finanziare l’acquisizione. “Farò più errori in futuro – ci puoi scommettere”, taglia corto il magnate che recentemente ha investito in Italia puntando su ville di lusso sul Lago di Como e anche immobili in Toscana e Sardegna.