1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Criptovalute ›› 

Violento crash Bitcoin a 42.000$, cosa è successo? Sabato nero per le cripto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Improvviso crollo del bitcoin che nel giro di un’ora oggi  ha ceduto quasi $ 10.000 toccando un minimo a circa di $ 42.000 prima di rimbalzare. Attualmente segna – 15% circa in area $48.000.

Male anche l’Ethereum, la seconda criptovaluta per capitalizzazione di mercato, scesa di circa $ 1.100 con un tonfo di oltre il 15%.

Laurent Kssis, esperto di fondi negoziati in borsa e direttore di CEC Capital, ha rimarcato come 1.500 BTC sono stati venduti in meno di un minuto al momento del calo.

Il violento calo del bitcoin arriva all’indomani della chiusura di una settimana difficile sui mercati con la fuga dal rischio innescata dai timori causati dalla variante Omicron del COVID-19 e dalle possibili mosse  della Federal Reserve contrastare l’inflazione. Martedì, il presidente della Fed Jerome Powell ha ritirato la parola transitoria dalla discussione sull’inflazione e ha affermato che la banca centrale potrebbe considerare nel prossimo meeting un’accelerazione del tapering.

Il presidente di El Salvador, Nayib Bukele, il cui paese detiene bitcoin nel proprio bilancio e ha acquistato monete durante i precedenti ribassi, ha annunciato un altro acquisto di 150 BTC per circa 48.700 dollari ciascuno.