1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Criptovalute ›› 

Luna nuova stella del firmamento cripto: cosa c’è dietro il +70% questa settimana del token legato alla blockchain Terra

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

C’è una nuova stella nel panorama cripto e si chiama Luna. In una settimana senza sprint per il bitcoin complici anche le tensioni sui mercati legate alla variante Omicron, ad andare sotto i riflettori è Luna, il token legato alla blockchain Terra. Dopo aver incassato un rialzo del 70% negli ultimi 7 giorni adesso risulta l’11esima maggiore criptovaluta con una valorizzazione oltre i 26 miliardi di dollari; il token Luna continua così a macinare successi record e sta scalando i ranghi delle valute digitali. Negli ultimi sei mesi le quotazioni di Luna si sono decuplicate passando da circa 6$ ai 67$ attuali. 

Il forte aumento del token nativo della blockchain Terra è dovuto in parte ad una riduzione dell’offerta, ma c’è anche molto fermento nell’ecosistema Terra per la finanza decentralizzata (DeFi) e i prodotti stablecoin, come ha detto a Bloomberg Antoni Trenchev, co-fondatore di Nexo.

Il protocollo Terra utilizza stablecoins (criptovalute che tentano di ancorare il loro valore di mercato ad un bene come il dollaro USA) per sostenere l’ecosistema DeFi che include applicazioni come Anchor, Pylon e Mirror Protocol. Terraform Labs con sede a Singapore, la società dietro la progettazione della blockchain Terra, è attualmente ai ferri corsi con la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, la Consob americana, per il fatto che la piattaforma starebbe vendendo titoli non registrati.

La SEC ha recentemente annunciato di aver presentato un’azione contro Terraform Labs e il co-fondatore e CEO Do Kwon, chiedendo l’obbligo di rispettare i mandati di comparizione per documenti e testimonianze.