1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

UniCredit lancia i nuovi Step Down Memory Cash Collect su azioni europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

UniCredit ha recentemente emesso i nuovi Step-Down Memory Cash Collect, un’evoluzione dei normali Cash Collect che mette insieme diversi elementi ricercati dagli investitori e che ben si sposano con l’attuale mercato.
Innanzitutto, la barriera a scadenza permette una maggiore resilienza di questi prodotti ad eventuali fasi di volatilità che potrebbero caratterizzare ancora il mercato. Infatti, la verifica del livello del sottostante rispetto alla barriera per il pagamento del capitale a scadenza viene effettuato solo appunto alla scadenza del prodotto. Inoltre, questi certificati vantano l’effetto memoria che permette di recuperare successivamente le cedole non pagate e l’autocallability. Quest’ultima è la caratteristica tale per cui il prodotto scade anticipatamente a determinate condizioni restituendo il capitale più la cedola finale ed eventuali cedole non pagate precedentemente. Ma l’effetto Step-Down aggiunge un’altra caratteristica. Il livello trigger per il rimborso anticipato decresce nel tempo, rendendo più probabile il rimborso anticipato. Elemento che, in situazioni di mercato incerto, può rilevarsi molto funzionale.

Come funzionano dunque gli Step-Down Cash Collect?

I Certificate Step-Down Memory Cash Collect permettono di ricevere premi trimestrali se nelle date di osservazione il sottostante ha un valore pari o superiore al livello di barriera, posta per questa emissione al 70% del valore iniziale. Grazie all’effetto Memory i premi non corrisposti alle rispettive date di osservazione, vengono pagati successivamente alla prima data di osservazione in cui il valore del Sottostante sia pari o superiore al livello di barriera. Inoltre, a partire dal sesto mese (2° data di osservazione trimestrale) i Certificate Step-Down Memory Cash Collect possono essere rimborsati anticipatamente se, nelle date di osservazione trimestrali, il valore del sottostante è pari o superiore al livello di rimborso anticipato. Grazie al meccanismo Step-Down il livello di rimborso anticipato diminuisce del 5% ogni due date di osservazione: in questo modo i Certificate possano essere rimborsati anticipatamente anche nel caso in cui il valore del sottostante sia sceso rispetto al valore iniziale di riferimento. Qualora il Certificate giunga a scadenza (15 Giugno 2023), sono possibili due scenari. Se il valore del sottostante è pari o superiore rispetto al livello di barriera, lo strumento rimborsa l’Importo nominale oltre al premio; se il valore del sottostante è inferiore al livello di barriera, viene corrisposto un valore pari alla performance del sottostante. In questa ipotesi, i Certificate non proteggono il capitale investito e l’investitore sarà esposto al rischio di perdita anche totale del capitale investito.


Diverse le possibilità offerta dalla nuova gamma di Step-Down Cash Collect di UniCredit. I titoli infatti sono i principali europei, ben diversificati per settore in modo da permettere di implementare diverse strategie. Le cedole trimestrali variano dall’1,5% del certificato con sottostante Enel ai 5,25% del prodotto costruito su ArcelorMittal.