1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Unicredit e Azimut tra i titoli più interessanti a inizio ottava, Ftse Mib tenta di nuovo l’assalto ai 25mila

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari prova un nuovo allungo e in avvio di giornata il FTse Mib avvicina il muro dei 25 mila punti (massimo intraday a 24.928 punti), livello oltre i quali stazionano i massimi pluriennali. L’indice guida milanese è reduce da due settimane positive consecutive. “Graficamente i prezzi rimangono ingabbiati da ormai 51 sedute all’interno di un rettangolo di circa mille punti che evidenzia un grande equilibrio fra acquirenti e venditori. Sono la fuoriuscita dei prezzi da questo Box, aprirà il campo a un significativo movimento direzionale”, rimarca Pietro di Lorenzo, trader e fondatore di SOSTrader.

I titoli più tonici in avvio: bene Unipol e Banco BPM

Tra i singoli titoli del listino principali oggi in evidenza Unipol con oltre +2% sopra la soglia dei 5 euro. Continua il momento positivo di Banco Bpm, miglior performer tra le banche con +2,36% a 2,737 euro.
Bene anche DiaSorin (+0,80%) che venerdì scorso ha presentato risultati trimestrali in crescita. Segno più anche per Stellantis che si porta sopra la soglia dei 15 euro (+1,4% a 15,06 euro) che domani 18 maggio annuncerà una partnership strategica con Foxconn. 
Questa settimana l’attenzione continuerà a focalizzarsi sui dati macro in arrivo, visto il mercato continua a seguire soprattutto la dinamica inflattiva. Sul fronte banche centrali, particolare attenzione andrà posta ai discorsi di diversi membri Bce, tra cui la presidente Lagarde, per vedere se vi sarà qualche riferimento del recente forte movimento di rialzo dei tassi. Infine, si avrà anche la pubblicazione dei verbali dell’ultima riunione Fed, da cui il mercato cercherà eventuali indicazioni sulle possibili tempistiche del tapering.

I titoli da seguire il 17 maggio

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, le indicazioni date da SOS Trader si soffermano su seguenti titoli:
AZIMUT fornisce un solido segnale rialzista superando la resistenza in area 20,5€ con una Long white che esplode nella volatilità e nei volumi (scambiate oltre 3.1 milioni di azioni). Possibile un ulteriore allungo verso la chiusura del cap a 22,05€

UNICREDIT prosegue il rally (+9,18% negli ultimi 5 giorni) apprezzandosi di oltre 2,2€ dai minimi del 23 Aprile in area 8€. Il forte ipercomprato di breve, ci induce ad attendere un veloce pull back per intervenire

FERRARI prova a consolidare dopo la recente violenta discesa. Il ritorno sopra area 165€, potrebbe aprire il campo a un interessante recupero.

Torna al centro dell’interesse del mercato INTERPUMP che disegna una interessante Long white. Una chiusura superiore a 45.5€, fornirà un solido segnale di continuazione rialzista.

CNH si ripota a contatto con la resistenza a 14€: il superamento di questo livello, potrebbe calamitare nuovi acquirenti