1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

TIM peggiora guidance EBITDA dopo accordo con DAZN e scende ai minimi da fine febbraio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cede terreno a Piazza Affari il titolo Telecom Italia che scivola sui minimi da fine febbraio dopo l’accordo con DAZN per la distribuzione del campionato di Serie A, che ha rivisto al ribasso la guidance 2021 sull’EBITDA da crescita “stable to low single digit” (tra 0 e cifra singola bassa) a flessione “low to mid single digit” (tra cifra singola bassa e 5%).

Tim e Dazn: peggiora l’Ebitda

In particolare l’accordo con la piattaforma Dazn per la distribuzione del campionato di Serie A comporta per Tim un’accelerazione nella crescita prevista per ricavi ed ebitda nella parte media della singola cifra tra il 2022 e il 2023. Per il 2021 fatturato confermato, ma è rivisto in calo l’Ebitda anche in conseguenza dei generali effetti sul mercato dello slittamento temporale del piano voucher per le famiglie e imprese come spiega la società guidata dall’ad, Luigi Gubitosi. Se l’impatto del calcio può essere considerato un one-off ed è atteso sostenere clienti e ricavi (ma non necessariamente l’EBITDA), Equita invece è più preoccupata dai segnali di scarsa disciplina sui prezzi evidenziati nel mercato in questi mesi, ancora prima del lancio di Iliad nel fisso. “Pensiamo quindi che il mercato reagirà guardando più al 2021 che non ai nuovi target 2022-23, continuano gli esperti della Sim mnilanese, alla luce anche della difficoltà del gruppo (e del settore) di stabilizzare i risultati”. “Con una revisione di utile ed EBITDA-CAPEX a due cifre sul 2021 e parziale visibilità sul pieno recupero nel 2022-23, ci aspettiamo una reazione negativa del titolo in area mid-to-high single-digit”.

Continua intanto l’istruttoria avviata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) che ha annunciato pochi giorni fa l’avvio dell’istruttoria riguardo ad alcune clausole dell’accordo fra Tim e Dazn per la distribuzione e il supporto tecnologico relativo ai contenuti dei Pacchetti 1 e 3 dei diritti per la visione delle partite del Campionato di calcio di Serie A nel triennio 2021-2024.