1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari incerta torna a guardare i contagi. I titoli da seguire oggi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari si muove intorno alla parità, proseguendo la debolezza di ieri, dopo forti rialzi della prima parte della settimana e in generale da un balzo record del 17% nelle prime otto sedute del mese. Dopo l’avvio in calo, l’indice Ftse Mib tenta di reagire rimanendo intorno all’asticella della parità in area 20.650 punti. Archiviate le elezioni presidenziali Usa e la notizia del vaccino anti-Covid di Pfizer e BioNTech, i mercati tornano a guardare all’evoluzione della pandemia e all’impatto sull’economia, alla luce del continuo aumento dei casi.
Ieri gli Stati Uniti hanno superaro la soglia simbolica dei 100mila nuovi contagi per l’ottavo giorno consecutivo e, di fronte al deterioramento della situazione sanitaria, le autorità di diverse città, come Chicago, Detroit e New York, così come quelle di diversi stati, come la California o l’Iowa, hanno deciso di far scattare nuovamente le restrizioni. In Europa, diversi funzionari avvertono che le misure restrittive in vigore dovranno essere mantenute se si vuole controllare una seconda ondata epidemica. La Francia, che ieri ha registrato un numero record di pazienti ricoverati in ospedale per Covid-19, ha già confermato che il confinamento durerà almeno fino all’1 dicembre. In questo contesto, da monitorare attentamente la pubblicazione della prima stima sul Prodotto interno lordo (Pil) dell’Eurozona per il terzo trimestre, in uscita nel corso della mattina.

Tornando a Piazza Affari, tra i titoli del paniere principale di Piazza Affari, si muove in controtendenza Unipol con un rialzo di circa l’1,5% in scia ai conti diffusi oggi. Ma tra i migliori titoli del Ftse Mib c’è ancora Poste Italiane che, dopo il +3% di ieri nel giorno dei conti, oggi prosegue i guadagni salendo di oltre il 2% in area 8,4 euro. Bene anche Pirelli che con un +2,5% rimbalza dopo il tonfo di oltre il 6,5% della vigilia. Acquisti anche su Bper Banca (+2,7%) che ha raggiunto un accordo integrativo con Intesa Sanpaolo relativo agli sportelli Ubi Banca. In particolare verranno cedute a Bper 486 filiali e 134 cosiddetti punti operativi funzionali al presidio commerciale della clientela.
Sul fronte opposto, invece, cade Atlantia con una flessione di quasi il 2% (-1,7%) continuando la sua discesa a causa della notizia relativa all’arresto di ex tre dirigenti della controllata Autostrade (incluso l’ex AD Giovanni Castellucci) e alle misure interdittive scattate contro tre attuali dirigenti, sempre di Autostrade.