1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Certificates ›› 

Piazza Affari positiva confida nell’arrivo del vaccino. Quali titoli monitorare oggi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari si muove intorno alla parità, dopo i recenti guadagni. L’indice Ftse Mib è altalenante intorno all’asticella in area 20.900 punti, ormai vicino alla soglia psicologica dei 21.000 punti che lo proietta verso recuperi a 22.000 e 22.500 punti. Al ribasso, invece, sarà importante conservare i a 19.818 punti per evitare discese con target 19.200 e 18.480 punti.
Sui mercati continua l’onda lunga della notizia del vaccino anti-Covid di Pfizer e BioNTech che presto potrebbe essere disponibile. Secondo alcune indiscrezioni di stampa, all’Italia andrà il 13,5% dei 300 milioni di dosi riservati all’Ue, vale a dire 27,2 milioni di dosi. Gli esperti di MPS Capital Services sottolineano come i riscontri molto positivi di Pfizer (lo studio clinico di fase 3 ha mostrato un’efficacia oltre il 90%) sono confortanti anche per i vaccini di altre società come Astrazeneca e Moderna che utilizzano un approccio simile e che potrebbero seguire nelle prossime settimane con annunci simili. Le speranze dell’arrivo di un vaccino anti-Covid incoraggiano il movimento di rotazione settoriale. Alcuni analisti hanno già paventato una grande rotazione dai titoli delle Big Tech e ‘stay at home’ verso i titoli ciclici, quelli che più hanno sofferto a causa del lockdown e delle misure di contenimento lanciate per arginare i contagi da coronavirus.

Guardando a Piazza Affari, tra le azioni del paniere principale, si mettono in evidenza Recordati e Inwit con un balzo del 2,9% che li spinge in testa al Ftse Mib. Da monitorare Telecom Italia che dopo un avvio sprint rallenta segnando un progresso dello 0,6% in scia ai conti al 30 settembre. Nei primi nove mesi del 2020 Tim ha riportato un utile netto in rialzo del 38% su base annua, a 1,2 miliardi di euro. Nel terzo trimestre il trend dei ricavi (-5% su base annua organico) è migliorato di 5 punti percentuali rispetto al secondo trimestre nonostante il perdurare dell’emergenza Covid-19.
Sul fondo del listino invece scivolano Atlantia con un -3,4%, seguita a ruota da Tenaris con un -2,9%. Giù anche Leonardo (-2,3%) che riprende fiato dopo due giorni di corsa sfrenata. Debole Stm (-0,2%) che si uniforma al cattivo umore del settore tecnologico Usa.
Guardando agli appuntamenti in agenda si segnala il discorso del presidente della Bce, Christine Lagarde, che apre il Forum della banca centrale di Francoforte, mentre negli Stati Uniti si celebra la festività del ‘Veterans’ Day’ ed è prevista a Wall Street la chiusura del solo mercato obbligazionario. In giornata è attesa anche la pubblicazione del report mensile dell’Opec.