1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Pfizer-Allergan: salta la mega fusione dopo mossa Tesoro Usa contro la fuga delle corporate

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Salta la mega fusione nel settore farmaceutico tra l’americana Pfizer e l’irlandese Allergan, dopo la mossa del Tesoro Usa contro la tax inversion, la pratica tra le corporate di effettuare fusioni finalizzate solo allo spostamento della sede giuridica in Paesi con trattamento fiscale favorevole. La fusione da 160 miliardi di dollari tra il produttore del Botox e quello del Viagra avrebbe fatto nascere il numero uno al mondo del settore farmaceutico.  
Pfizer e Allergan hanno annunciato il fallimento della loro mega fusione di comune accordo, confermando le indiscrezioni che circolavano nelle ultime ore. “La decisione è stata guidata dalle azioni prese dal dipartimento del Tesoro Usa del 4 aprile”, spiega senza giri di parole Pfizer, che avrebbe visto benefici fiscali con la domiciliazione in Irlanda. La mossa conferma dunque i timori del Tesoro americano e la volontà della corporate americana di trasferire la residenza fiscale per evitare la famigerata “Corporate income tax” continuando però a produrre sul territorio statunitense. Il dipartimento del Tesoro americano ha annunciato nei giorni scorsi di voler rendere più stringenti (in chiave retroattiva) le regole al fine di combattere la tax inversion.  
Per questa decisione, Pfizer pagherà ad Allergan 150 milioni di dollari come rimborso delle spese associate all’operazione. “Sebbene siamo delusi dal fatto che la fusione con Pfizer non proseguirà, Allergan punta a realizzare una crescita forte e sostenibile sulla base dei suoi asset”, si legge nella nota diffusa dalla società di Dublino. L’effetto di questo fallimento potrebbe farsi sentire sui conti e l’outlook delle due società. Pfizer pubblicherà i conti del primo trimestre il prossimo 3 maggio, mentre Allergan li diffonderà il prossimo 10 maggio, insieme a un aggiornamento del piano.