Notizie Notizie Italia No Panic: Buffett ama ancora questo titolo EV

No Panic: Buffett ama ancora questo titolo EV

11:13

Warren Buffett “ama” questo titolo EV anche se quest’anno, attraverso la sua holding Berkshire Hathaway, ha smobilizzato più di un quinto della partecipazione detenuta nel gruppo.

Warren Buffett
Warren Buffett

Il titolo è BYD, produttore cinese di auto elettriche numero uno in Cina, grande scommessa dell’investitore leggendario.

La passione che Buffett proverebbe tuttora per BYD è stata confermata a Bloomberg da una dirigente senior della compagnia di auto.

E’ molto naturale per Buffett incassare qualche guadagno e passare all’incasso – ha commentato a Bloomberg la dirigente Stella Li, che ricopre la carica di vice direttore generale esecutivo di BYD, in quello che è stato il primo commento arrivato dalla dirigenza della società sulla decisione di Buffett di limare la quota detenuta nel suo capitale.

Le rassicurazioni della manager hanno portato il titolo BYD a balzare oggi fino a +6,9% alla borsa di Hong Kong, salendo al record dal mese di settembre.

Il titolo si è confermato tra i migliori dell’indice azionario di riferimento della borsa, ovvero dell’Hang Seng Index che, da qualche sessione a questa parte, continua a dipendere dalle notizie sul Covid e sulla Zero Covid Policy in arrivo dalla Cina.

Un articolo di Bloomberg ricorda che Warren Buffett ha investito in BYD – che, ricordiamo, è riuscita a un certo punto a detronizzare anche Tesla di Elon Musk–  per la prima volta nel settembre del 2008; e che nell’agosto di quest’anno, per la prima volta,  ha annunciato di aver venduto alcune azioni.

Buffett ha continuato a smobilizzare parte della propria quota a novembre, riducendo in totale la sua partecipazione in BYD dal 20,04% iniziale al 15,99%.

La mossa ha ovviamente alimentato dubbi e timori sull’impegno di lungo termine dell’oracolo di Omaha, così come Warren Buffett è noto, verso la società di Shenzhen.

Ma “non credo che questa (ovvero la vendita) indichi in alcun modo che (Buffett) abbia abbandonato BYD – ha insistito Li – Lui ama (loves) BYD, ama il management e “sarà sempre” il più grande sostenitore del gruppo.

Buffett: con BYD guadagno da capogiro (+3000%)

Un portavoce di Berkshire non ha fornito ancora una risposta alla richiesta di commenti.

Certo il titolo BYD non ha avuto grande fortuna in questi ultimi mesi, perdendo alla borsa di Hong Kong il 30% circa dallo scorso 11 luglio, giorno in cui una parte della partecipazione di Berkshire è apparsa nel sistema di compensazione del mercato di Hong Kong, scatenando il timore che Buffett stesse decidendo di mollare il gruppo.

Quel crollo ha cancellato un valore di mercato pari a 230 miliardi di dollari di Hong Kong, l’equivalente di 30 miliardi di dollari.

Ma BYD rimane tuttora una grande scommessa conveniente per Buffett così come rimane grande fonte di guadagno per la conglomerata Berkshire Hathaway: basti pensare che il valore della quota acquisita nel gruppo EV,  al momento dell’acquisto pari a $230 milioni, è schizzato nel corso degli anni di oltre il 1570%.

Oggi, anche dopo aver smobilizzato le azioni, la quota di Berkshire in BYD è valutata $4,5 miliardi.

All’inizio di gennaio del 2021, a Wall Street si parlava di BYD come dell’ennesima mossa vincente di Warren Buffett che, pagando per l’appunto 232 milioni di dollari nel 2008 per una partecipazione che in quel momento valeva ben $7,4 miliardi, aveva incassato un guadagno del 3000% circa.