1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Italia, cresce l’ottimismo sull’economia: fiducioso l’89% degli investitori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Aumenta l’ottimismo nei confronti dell’economia italiana: l’89% degli investitori del Bel Paese infatti si dice fiducioso, facendo segnare così un +6% rispetto al primo trimestre del 2021. Un trend emerso dal nuovo report Investor Sentiment di UBS, ricerca trimestrale che analizza il tasso di fiducia di investitori e imprenditori su scala globale.

Il trend positivo

Dunque per l’Italia, in particolare, si registra una tendenza positiva. Anche se non mancano le preoccupazioni: il 48% di chi investe è ancora preoccupare per la diffusione del Covid-19; il 50% individua un problema serio nel cambiamento climatico; il 46% è invece in apprensione per i trend demografici del Paese e il conseguente invecchiamento della popolazione.

Capitolo inflazione. Il 31% degli investitori italiani pensa che nei prossimi 12 mesi ci sarà un rapido aumento generalizzato dei prezzi. Il 58%, invece, pensa che il ritmo di crescita dell’inflazione rimarrà lo stesso di prima e solo l’11% ne ipotizza un calo. Il 18% degli intervistati ritiene, poi, che un possibile aumento dell’inflazione possa avere un impatto importante nel proprio portafoglio, tuttavia una buona parte degli investitori (49%) pensa che tale impatto possa essere, invece, di lieve entità. Per far fronte all’eventualità di un aumento dell’inflazione, il 38% degli investitori italiani ha dichiarato di voler modificare il proprio portafoglio aggiungendo una componente di investimenti sostenibili, il 34% dichiara di voler invece investire maggiormente nell’azionario e il 28% in strategie di hedging.

Le prospettive sugli investimenti

Ed è proprio il mercato azionario l’altra fetta di mercato presa in analisi: il 39% degli intervistati dichiara di voler aumentare le azioni nel proprio portafoglio nei prossimi 6 mesi; il 50% ha in programma di mantenere la stessa componente di azioni anche nei prossimi 6 mesi; solo l’11% vuole diminuire le azioni all’interno del proprio portafoglio. Nel complesso la maggior parte degli investitori italiani (83%) si dice positiva riferendosi all’andamento del mercato azionario nei prossimi 6 mesi.

Da ultimo si passa al comparto degli investimenti immobiliari. Qui il 66% degli intervistati ritiene che questo sia un ottimo momento per investire nel mercato immobiliare comprando casa. Insomma, l’analisi mostra un sentiment positivo degli investitori, proveniente sicuramente dai mesi di riaperture e fermento economico. Una situazione che si spera possa reggere nel tempo.