1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Illimity cade a Piazza Affari nel giorno del nuovo piano, ma Passera vede banca oltre muro del miliardo. Fondo ION nuovo socio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Illimity bank, la banca digitale di Corrado Passera, ha presentato oggi il business plan 2021-25. Il mercato ha accolto la presentazione con un ribasso (al momento il titolo segna -4,5% a 11,43 euro) nonostante gli obiettivi e le stime del management siano stati superiori alle attese.

I target del piano sono ambiziosi e prevedono una crescita media annua dell’utile del 50%, redditività per gli azionisti (ROE) del 15-20% nel triennio 2023-2025 e patrimonializzazione elevata (Patrimonio Netto a 1 mld nel 2023 e a 1,4 mld nel 2025 con CET1 ratio sempre superiore al 15%).

Dividendi a partire da bilancio 2022

L’azienda prevede di distribuire dividendi complessivi per 180 mln nel corso del piano. E’ prevista una politica di dividendi flessibile con la determinazione di un pay-out ratio compreso tra il 20% e il 30% in arco Piano “e che verrà calibrato tempo per tempo in funzione della concreta disponibilità di investimenti a elevato ritorno sul capitale”. Il primo dividendo sarà a valere sull’utile netto dell’anno 2022 con un payout del 20%.

I dati hanno evidenziato anche il miglioramento degli indicatori di efficienza della banca con un Cost-income ratio inferiore al 40%, e un cost of risk a 90 bps nel 2025 in discesa rispetto al piano.

La banca prevede di accantonare maggiori riserve, pur mantenendo basso il profilo di rischio degli attivi, per via di un aumento atteso dei volumi. Il breakdown dei ricavi conta su un apporto superiore alle stime da commissioni e altri ricavi (che includono il contributo di Neprix Sales, B-Ilty, capital market e SGR), che però sono in parte compensati da un inferiore Net interes income, le cui stime sono comunque superiori alle attese (240 mln vs attese per 208 mln nel quinquennio).

Entra ION con quota del 7,3%

Infine, in concomitanza con il nuovo piano è stata presentata la partnership con ION, fondo inglese guidato dal businessman del mondo fintech Andrea Pignataro e che è il maggior azionista di Cedacri, società specializzata in servizi di outsourcing informatico per il settore bancario. L’accordo prevede la licenza d’uso dei sistemi informativi sviluppati da Illimity (questo servizio genererà ricavi cumulati stimati per 90 mln di euro nel periodo 2021-2025) e l’ingresso nel capitale di ION attraverso la sottoscrizione di 5,75 mln di azioni a 10 euro ad azione (quota del 7,3%), e l’assegnazione di warrant per sottoscrivere ulteriori 2,4 mln di azioni (2,7%) tra marzo e luglio 2022 a 12,5 euro ad azione.

“Le sinergie di tipo commerciale e di tipo tecnologico che possono venire da questa alleanza sono particolarmente rilevanti”, ha precisato Corrado Passera in merito all’accordo con ION.

I numeri in Borsa, Passera non ha dubbi su traguardo 1 miliardo

Nel corso della presentazione del nuovo piano strategico al 2025, Passera si è soffermato anche sulla valorizzazione in Borsa di Illimity, con il traguardo di un miliardo di market cap che non è poi così lontano. “Ovviamente lo passeremo alla grande, c’è solo da vedere il quando”, sono state le parole improntate all’ottimismo di Passera.

Ad oggi Illimity capitalizza poco meno di 850 milioni e nelle scorse settimane ha toccato i massimi storici a quota 12,35 euro.