1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Generali sfonda i 2 mld di utile nel 2015 e alza il dividendo, Donnet già a lavoro su piano

QUOTAZIONI Generali Ass
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Generali ha chiuso il 2015 con un utile netto pari a 2,03 miliardi di euro, in crescita del 21,6% rispetto all’esercizio precedente. Il dividendo per azione proposto alla prossima assemblea degli azionisti è di 0,72 euro, in aumento di 0,12 centesimi per azione (+20%) rispetto all’anno precedente (0,60 FY14). Il payout ratio si attesta al 55,3% dal 55,9% del 2014. 
Ieri la compagnia assicurativa triestina ha ufficializzato la nomina di Philippe Donnet alla guida del gruppo a seguito dell’addio di Mario Greco. Alberto Minali è invece il nuovo direttore generale. Nel corso della conference call di presentazione dei conti 2015 il nuovo ceo Donnet ha rimarcato che è già al lavoro per implementare il piano strategico approvato lo scorso maggio. “Abbiamo iniziato a implementarlo e per farlo ci adegueremo alle condizioni del mercato assicurativo”, ha detto Donnet. 
Roe operativo al 14%, confermati obiettivi piano 
Il risultato operativo di gruppo raggiunge i 4.785 milioni, in crescita del 6,1%, spinto in particolare dal segmento danni (+8,5%). Il Roe operativo si è attestato al 14%, in crescita rispetto al 13,2% dell’esercizio precedente e oltre il target di Piano, indicato genericamente oltre il 13%. I premi complessivi sono saliti del 4,6% a 74,165 miliardi, con la raccolta Vita salita del 6,2% a 53,297 miliardi e il ramo Danni cresciuto  dello 0,8% a 20,8 miliardi; il combined ratio migliora al 93,1%. Il patrimonio netto segna una crescita dell’1,5% a 23,6 miliardi. L’indice Solvency I è pari a 164% dal 156% del 2014.
Confermato l’obiettivo di operating ROE superiore al 13% e di miglioramento della remunerazione degli azionisti in coerenza con il piano strategico presentato al mercato.