1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Due big del Ftse Mib tra le best ideas di Morgan Stanley per cavalcare i grandi temi del 2021

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il 2021, grazie all’effetto vaccini, è destinato a diventare l’anno della normalizzazione con tutte le previsioni che vanno nella direzione di una corposa ripresa del’attività economica nei prossimi mesi. Morgan Stanley ha cercato di fare il punto sulle tendenze che potrebbero consolidarsi nel corso dell’anno e conseguentemente i titoli maggiormente indicti per cavalcarle. Nel report “European Equity Strategy: Big Themes, Best Ideas” gli strategist di Morgan Stanley indicano una serie di temi chiave per 2021 in Europa e i titoli più idonei per posizionarsi su tali tendenze. Tra questi spiccano anche due titoli di Piazza Affari.

#1) Ciclici sì, ma a un prezzo ragionevole

La prima idea sono i ciclici a un prezzo ragionevole. Gli economisti di Morgan Stanley vedono l’economia mondiale mettere a segno un balzo del 6,5% quest’anno in terminei reli, ossia il ritmo di espansione più alto degli ultimi 30 anni. Per cavalcare tale trend gli investitori dovranno rimanere posizionati su titoli ciclici, che già hanno evidenziato un rimbalzo nella seconda metà del 2020. “Preferiamo concentrarci su titoli con valutazioni più interessanti e dove c’è una maggiore possibilità che non tutte le buone notizie siano già preso in considerazione nei prezzi delle azioni”. Nella lista figurano 3i, ArcelorMittal, Capgemini, Elis, HeidelbergCement, ITV, Kingfisher, Ryanair e Sodexo.

#2) i titoli con il miglior mix tra crescita e valore  

La seconda idea per il 2021 è ‘crescita a un prezzo ragionevole’. Con profitti europei aggregati che probabilmente rimbalzeranno di oltre il 50% nei prossimi due anni gli investitori hanno solo l’imbarazzo della scelta quando si tratta di trovare società che offrono un solido recupero ciclico dell’EPS. Tuttavia, Morgan Stanley si aspetta ancora una forte domanda da parte degli investitori per i titoli che offrono anche una buona crescita non ciclica; la prospettiva di rendimenti obbligazionari più elevati suggerisce che i mercati azionari diventeranno probabilmente più sensibili alle valutazioni rispetto agli ultimi anni. Le azioni che a detta di Morgan Stanley offrono una interessante combinazione di crescita e valore sono: Airbus, Akzo Nobel, Avast, Delivery Hero, DSV, Intertek, Novartis, Reckitt Benckiser, TeamViewer e Wolters Kluwer.

#3) i beneficiari del Re-opening

La terza 3 idea fa riferimento ai beneficiari delle riaperture. L’incertezza circa la dimensione e la velocità della normalizzazione persisterà nel breve termine; tuttavia questo si manifesta in valutazioni più interessanti e di conseguenza la “riapertura” rimane una delle fonti rimanenti di ciclicità a buon mercato in
Europa a detta di MS. Il calo dei casi Covid dovrebbe portare a un’ulteriore sovraperformance da parte di quelle società che hanno maggiori probabilità di beneficiare della ripresa di un’attività sociale ed economica. Tra queste vengono indicate Airbus, Amadeus IT, Associated British Foods, Diageo, Informa, Meggitt, NatWest, Royal Dutch Shell, Ryanair e Sodexo.

#4) tempo di Green Recovery

C’è poi il Green Recovery. Le considerazioni ESG rimarranno al centro dell’attenzione nel 2021 quando prenderà forma il Green Deal dell’UE. La Commissione Europea ha fatto del Climate Change una delle sue priorità per raggiungere la neutralità sul fronte emissioni di carbonio entro il 2050. Per raggiungere questo obiettivo, la Commissione europea ha identificato un gap di investimenti verdi di circa 470 miliardi di euro all’anno fino al 2030.
Tra i beneficiari indicati da Morgan Stanley ci sono: Aalberts, Alstom, Covestro, EDP, Kingspan, Oersted, Siemens Energy, Sika, SSE e STMicroelectronics.

#5) i titoli che si ‘auto aiutano’

#5 tema è il ‘Self help’, ossia titoli con rating sovrappeso in cui gli analisti di Morgan Sanley vedono a una forte narrativa di auto-aiuto. Sono AP Moller-Maersk, ArcelorMittal, Carrefour, Deutsche Telekom, HeidelbergCement, LafargeHolcim, Norsk Hydro, Royal Dutch Shell, Sanofi e Stellantis.

#6) Più forza futura 

Il #6 tema è relativo all’aumento della quota di mercato, ossia società con forte potenziale di guadagnare quote di mercato in futuro. Si tratta di Adyen, Basic-Fit, Bouygues, DSV, Ericsson, Evolution Gaming e Rentokil.

#7) Mid cap perfette per la ripresa economica 

La #7 idea è relativa a società a media capitalizzazione che tendono a sovraperformare nelle prime fasi di un nuovo ciclo economico data la loro maggiore ciclicità. Qui spazio per Aalberts, Avast, Basic-Fit, Bawag, Lundin Energy, Man Group, Rexel, TeamViewer e Telenet.

#8) Pricing Power

Infine, #8 idea per il 2021, è la ‘Pricing Power’. Un ambiente più inflazionistico nel tempo farà esacerbare il divario tra le aziende con alto rispetto a basso potere di determinazione dei prezzi. Forti dinamiche di potere dei prezzi sono viste da Morgan Stanley per Akzo Nobel, ASML, British American Tobacco, Hiscox, LVMH, Nestlé, Oersted, Rentokil, Segro e Zurigo.