1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Barriera al 70%, effetto memoria e autocallability per i nuovi certificati Multi Express su panieri di indici firmati Leonteq

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I principali mercati azionari internazionali stanno attraversando un momento difficile. Mentre negli Usa ormai gli operatori sono focalizzati sulle elezioni presidenziali americane del prossimo 3 novembre, il vero grande catalyst di questa seconda parte dell’anno, in Europa purtroppo si torna a fare i conti con la pandemia da Covid-19. Con i numeri di contagi in forte crescita in diversi Paesi, tra cui Francia, Spagna, Germania e Italia, i rispettivi governi hanno introdotto nuove misure di restrizione. Dinamica che potrebbe far ripiombare le economie in lenta ripresa del Vecchio Continente nuovamente in uno stato di forte crisi. Non giocano a favore neanche le notizie relative al Recovery Fund, la cui partenza subirà dei ritardi.

Proprio per questo, Leonteq ha deciso di lanciare sul mercato dei nuovi certificati Multi Express con Barriera. Prodotti pensati per affrontare l’imprevedibile congiuntura di mercato. Diversi i punti di forza che analizzeremo nel seguente articolo. L’elemento fondamentale è il seguente: la struttura dei certificati permette all’investitore grande flessibilità e resilienza anche in caso di fasi di ribasso che potrebbero verificarsi sui mercati sia nel breve che nel medio periodo. Ma procediamo con ordine.

Due i certificati emessi da Leonteq. In entrambi i casi parliamo di due Multi Express con Barriera (anche detti “Phoenix Autocallable”) su panieri di indici: il primo, con ISIN CH0566284631, ha come sottostanti Dax, Ftse Mib e Swiss Market Index; il secondo, con ISIN CH0566284672, su Dow Jones, Nasdaq-100 e S&P 500. Entrambi i prodotti sono negoziabili sul SeDeX di Borsa Italiana. I certificati hanno un prezzo di emissione di 1.000 euro, scadenza a due anni (14 settembre 2022) e barriera profonda al 70%. Quest’ultimo elemento, sommato al fatto che la barriera è europea, quindi con valutazione del valore del sottostante ai fini della restituzione del capitale solo a scadenza, ne fa un prodotto pensato per affrontare le fasi di debolezza del mercato.

Come funzionano i Multi Express con Barriera?
Semplice. Ogni trimestre, a partire da dicembre 2020, il certificato con ISIN CH0566284631 pagherà una cedola dell’1,5% (15 euro a certificato e fino al 6% p.a.) a condizione che i sottostanti siano, alla data di osservazione, al di sopra dei rispettivi livelli di attivazione della cedola (in questo caso uguali ai rispettivi livelli barriera). Il prodotto con ISIN CH0566284672 pagherà, invece, una cedola trimestrale del 1,75% (17,5 euro a certificato e fino al 7% p.a.) a condizione che i sottostanti siano, alla data di osservazione, al di sopra dei rispettivi livelli di attivazione della cedola (anche in questo caso uguali ai livelli barriera). Non solo, la cedola gode anche dell’effetto memoria. Questo significa che una cedola non pagata non è definitivamente perduta ma portata in memoria: nelle successive date di osservazione, qualora si verifichino le condizioni che danno diritto al pagamento, le cedole non pagate in precedenza verrebbero distribuite insieme a quella di pertinenza di detta data di osservazione.

Un altro vantaggio è l’autocallability. In pratica, a partire da marzo 2021 i prodotti permettono il pagamento anticipato del capitale nominale. Infatti, ad esempio, se alla data del 15 marzo 2021 il prezzo di chiusura ufficiale di ciascun sottostante (Dax, Ftse Mib e Swiss Market) sarà superiore al rispettivo Autocall Trigger Level (Livello di Attivazione Autocall=100% del livello di fixing iniziale alla prima osservazione, e discendente nel tempo), allora il certificato con ISIN CH0566284631 verrà rimborsato, pagando il valore nominale più la cedola. Tale sistema viene incontro all’investitore, incrementando le probabilità di restituzione del capitale nominale.

Infine, alla scadenza (14 settembre 2022), le possibilità sono due: se il valore di riferimento finale (Final Fixing Level) del sottostante con il rendimento peggiore è uguale o inferiore al rispettivo livello barriera (70% del valore di riferimento iniziale) l’investitore riceverà il prezzo di emissione. Invece, nel caso in cui l’evento barriera si sia verificato, l’investitore riceverà un rimborso uguale al prezzo di emissione moltiplicato decurtato della performance del sottostante con il rendimento peggiore.

Per tutti i dettagli sul Multi Express con Barriera con sottostanti Dax, Ftse Mib e Swiss Market Index visita il link.

Per tutti i dettagli sul Multi Express con Barriera con sottostanti Dow Jones, Nasdaq-100 e S&P 500 visita il link.