1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Atterra in Italia Yoda, primo ETF legato alla space economy

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

HANetf, piattaforma indipendente pan-europea, ha lanciato sul comparto ETFplus di Borsa Italiana i quattro nuovi ETF tematici, innovativi rispetto al tema di investimento proposto ma anche interessanti ai fini del ritorno atteso. HANetf è nata nel 2018 con l’obiettivo di portare strategie tematiche ed innovative agli investitori europei sotto forma di ETF o ETC, con asset manager ed aziende proprietarie di indici settoriali e specifici quali emittenti degli strumenti.
Da questa mattina hanno avuto inizio le quotazioni dei 4 ETF. Nel dettaglio, il Procure Space UCITS ETF  (ticker: YODA) è il primo replicante tematico (disponibile in Europa) sulla space economy (gemello dello statunitense UFO). Sviluppato sulla base di un indice costruito su misura, lo SPACE Index, punta a catturare la crescita dell’industria spaziale con un’attenzione particolare alle aziende che operano esclusivamente nel settore e rispecchiando l’esposizione globale del mercato. L’industria spaziale è forse l’ultima frontiera dei megatrend di investimento di lungo termine.

Robert Tull, Presidente di Procure Innovation e ideatore di Procure Space UCITS ETF, rimarca come l’infrastruttura spaziale permetta l’uso di numerose tecnologie come il cloud, il 5G, l’IoT (internet delle cose), la blockchain e altre ancora. “Il coinvolgimento di imprenditori di grande successo come Elon Musk, Sir Richard Branson e Jeff Bezoz testimonia perfettamente il potenziale di crescita di tale segmento”, aggiunge Tull che rimarca come la commercializzazione dello spazio, sia che si tratti del lancio di satelliti per far fronte alla domanda crescente di trasferimento dati o per sostenere il sistema GPS e le previsioni meteo, mostra come questo settore sia parte della vita quotidiana delle persone e non si fermi alla sola esplorazione dello spazio.
La performance Back-tested mostra un +71,38% di rendimenti nell’ultimo anno, evidenziando l’opportunità di economia spaziale per gli investitori mentre i governi e le società continuano ad espandere l’esplorazione dello spazio e gli investimenti.
L’S-Network Space Index (SPACE) raggruppa circa 30 aziende della space economy come telecomunicazioni via satellite; trasmissione di contenuti televisivi o radiofonici via satellite; produzione, collocazione, messa in opera e manutenzione di razzi e satelliti; produzione di equipaggiamento usato nei sistemi satellitari; tecnologia e hardware spaziale; immagini basate sullo spazio e servizi di intelligence.
Per par parte dell’indice sottostante a Yoda le imprese devono generare almeno il 20% del fatturato totale da attività legate allo spazio o il fatturato dei prodotti o servizi spaziali deve superare la soglia dei 500 milioni di dollari annui. Circa l’80% del peso dell’indice riguarda aziende che generano almeno metà ma generalmente tutto il loro fatturato dalle attività spaziali con il restante 20% che comprende imprese che generano meno della metà del loro fatturato dallo spazio.
YODA al momento vede primeggiare operatori di satelliti e produttori di hardware e i principali titoli per peso sono Trimble Inc., Gamin Ltd, DISH Network Corp, Eutelsat Communications e SKY Percet JSAT Holdings Inc. Ma l’indice farà posto anche ad aziende di turismo e accoglienza nello spazio ora che i costi stanno calando e la domanda può essere finalmente soddisfatta. Il 71% delle aziende che compongono l’indice è quotato negli USA. L’ETF ha un TER dello 0,75%.

Le altre tre proposte

Il Solar Energy UCITS ETF è il fondo esclusivamente focalizzato sulle aziende che traggono un reddito significativo dalle operazioni commerciali legate all’energia solare, tra cui la produzione di impianti fotovoltaici e celle solari; i produttori di generatori di energia solare, attrezzature e componenti; i fornitori di installazione, sviluppo e finanziamento di sistemi di energia solare; e/o la produzione di sistemi di ricarica e stoccaggio di energia solare.
Lo Sports Betting and iGaming UCITS ETF replicherà il Solactive Fischer Sports Betting and iGaming Index che si concentra sulle aziende che generano la maggior parte degli introiti, attuali o attesi, attraverso le scommesse sportive e i giochi online. Le previsioni di Goldman Sachs (report sulla ricerca azionaria, marzo 2021) stimano negli USA un’espansione del mercato delle scommesse sportive e dei giochi online di 23 volte, passando dai 2.300 miliardi di dollari del 2020 ai 53.000 miliardi di dollari nel 2033.
Infine, l’Airlines, Hotels and Cruise Lines UCITS ETF fornirà agli investitori una puntuale esposizione all’industria dei viaggi e del turismo un settore che lo scorso anno ha subito un forte contraccolpo a causa degli effetti della pandemia da Covid-19. Grazie alla spinta dei governi sulle vaccinazioni ed al graduale ritorno agli spostamenti, le stime parlano di un aumento della spesa mondiale sui viaggi di piacere del 45% per quest’anno, arrivando a 3.450 miliardi di dollari.