1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Uncategorized ›› 

Andrea Gibelli illustra le ultime iniziative FNM

Andrea Gibelli racconta i progetti FNM: gli investimenti del Gruppo per seguire le linee guida del piano strategico improntato sulla sostenibilità.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Andrea Gibelli, i progetti più importanti del Gruppo FNM sul tema della sostenibilità

 

Il Presidente di FNM Andrea Gibelli ha recentemente partecipato, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, ad una iniziativa organizzata da un importante gruppo editoriale. Nel corso del suo intervento Andrea Gibelli ha illustrato i progetti più importanti del Gruppo FNM, soffermandosi sulle linee guida del piano strategico della società di trasporti da lui guidata.

 

Andrea Gibelli, FNM verso un viaggio a zero impatto ambientale

Andrea Gibelli ha prima di tutto sottolineato come le linee guida del piano strategico di FNM siano caratterizzate, in termini industriali, dal “percorso” verso un viaggio a zero impatto ambientale, totalmente integrato attraverso piattaforme tecnologiche e con mezzi adeguati. FNM ha acquistato 281 nuovi treni grazie ad un investimento di circa 2 miliardi di euro da parte di Regione Lombardia. I nuovi treni FNM, ha specificato Andrea Gibelli, saranno caratterizzati da modalità costruttive in linea con gli standard più avanzati di sostenibilità ambientale.

Di questi 281 nuovi treni, 45 sono stati messi in servizio tra 2015 e 2018, 222 sono stati acquistati grazie allo stanziamento di 1,958 miliardi di Regione Lombardia e 14 treni a idrogeno sono stati comprati nell’ambito del progetto H2iseO.

 

Andrea Gibelli: “I 14 treni ad idrogeno in Valcamonica rappresentano la migliore tecnologia oggi disponibile sul mercato non elettrico”

Andrea Gibelli ha inoltre sottolineato come i treni acquistati per il progetto H2iseO rappresentino la migliore tecnologia oggi disponibile sul mercato non elettrico, facendo della Valcamonica la prima Hydrogen Valley italiana, grazie anche alla collaborazione di Trenord, A2A, Snam, Enel Green Power, Eni e Sapio: “Il progetto H2iseO è un tassello importante di una strategia più ampia del Gruppo FNM – commenta il presidente di FNM Andrea Gibelli – che vuole rendersi protagonista dello sviluppo di una piattaforma integrata di servizi di mobilità, costruita secondo criteri di sostenibilità ambientale ed economica, che metta a sistema e crei nuove connessioni allo scopo di favorire il benessere dei cittadini e la produttività del territori. H2iseO è un progetto molto innovativo che mira alla creazione di un viaggio a zero impatto ambientale, attraverso la decarbonizzazione del trasporto e lo sviluppo di una filiera territoriale dell’idrogeno. È una iniziativa in grado di creare un alto valore aggiunto in termini ambientali, economici e sociali”.

Altro punto fondamentale del piano strategico FNM è quello di integrare la mobilità privata con quella pubblica, attraverso un sistema di digitalizzazione che consentirà, grazie alla gestione dei dati, di consigliare quale sia il miglior viaggio possibile, evitando congestioni e quindi fornendo un servizio più adeguato alle esigenze dei cittadini. Andrea Gibelli ha più volte sostenuto quanto questo punto sia fondamentale per il Gruppo FNM per garantire, attraverso la tecnologia, un netto miglioramento del servizio offerto ai clienti che, in questo modo, potranno scegliere il viaggio più su misura per loro.

 

Andrea Gibelli: “Fondamentale la copertura del primo e dell’ultimo miglio”

Andrea Gibelli si è poi soffermato su un altro tassello essenziale per la costruzione e il raggiungimento di un viaggio a zero impatto ambientale, quello relativo alla copertura del primo e dell’ultimo miglio attraverso il car sharing completamente elettrico. A tal proposito, con E-Vai il Gruppo FNM ha lanciato il primo servizio di car sharing elettrico con diffusione a livello regionale e integrato con il trasporto ferroviario. Ad oggi, sono 7 i milioni di chilometri percorsi dal car sharing E-Vai in 10 anni.

Andrea Gibelli ha ricordato che, grazie ad alcune iniziative promosse negli ultimi anni nelle stazioni di FERROVINENORD, i pendolari possono anche fare acquisti prima o dopo essere scesi dai convogli : “La condizione di unire la mobilità su ferro con quella su gomma va di pari passo anche con la possibilità di fare la spesa a bordo treno. Abbiamo infatti posizionato nelle principali stazioni di FERROVIENORD  dei locker che consentono al viaggiatore di fare un’esperienza diversa rispetto al semplice trasporto. Sfruttando i flussi di mobilità sul percorso obbligato per le proprie esigenze si ha la possibilità di ritirare o consegnare spese o pacchi da spedire.”

L’ultimo punto toccato da Andrea Gibelli riguarda la pubblicazione del libro a fumetti “Il bosco delle sette querce: “È la storia divertente di tre ragazzi, Miriam, Giovanni e Leo, del loro amore per la natura e del loro senso di responsabilità verso sé stessi e gli altri. È un contributo che abbiamo voluto dare al formarsi, soprattutto nei più giovani, di una consapevolezza più piena su temi cruciali per il futuro di tutti noi”.

Andrea Gibelli e il Gruppo FNM, infatti, sono “scesi in campo” con Pallacanestro Varese contribuendo alla pubblicazione del libro a fumetti “Il bosco delle sette querce” (Nomos Edizioni), che racconta la storia di Miriam, Giovanni e Leo, tre ragazzi particolarmente sensibili alla bellezza della natura e alla sostenibilità.