1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Uncategorized ›› 

Compagnia dei Caraibi a vele spiegate verso Piazza Affari, il 21 luglio in Live streaming su FOL

La società piemontese, che a fine mese sbarcherà sull’Aim Italia, illustra la sua strategia nel corso della diretta su FOL di mercoledì 21 luglio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Compagnia dei Caraibi è ormai prossima allo sbarco in Borsa, destinazione Aim Italia. Prima dell’approdo sul listino di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese ad alto potenziale di crescita, l’azienda piemontese attiva nell’importazione, sviluppo, brand building e distribuzione di distillati, vini e soft drink di fascia premium e ultra-premium da tutto il mondo, parteciperà al nuovo Live Streaming che verrà trasmesso in diretta su FinanzaOnline mercoledì 21 luglio. Un appuntamento che prenderà il via a partire dalle 11:30.

In collegamento in diretta Edelberto Baracco, ceo di Compagnia dei Caraibi, e Fabio Torretta, general manager & marketing director. Attesa anche la partecipazione di Serena Rinaldi, finance manager. Nel corso della diretta via streaming sul sito di FinanzaOnline il management illustrerà le linee guida e le strategie della società, concentrandosi sull’imminente quotazione a Piazza Affari attesa per il prossimo 28 luglio. Sarà possibile inviare delle domande fin da ora andando su questa pagina. Le domande verranno sottoposte al management di Compagnia dei Caraibi nel corso della diretta.

Compagnia dei Caraibi e l’avventura verso Piazza Affari

In un periodo denso di sbarchi sull’Aim Italia, anche Compagnia dei Caraibi si avvia verso la quotazione sulla Borsa di Milano. Una realtà con un nome esotico ma con radici ben piantate in Italia, e per l’esattezza a Vidracco (Torino). Nata nel 2008 è attiva nell’importazione e distribuzione di spirits, vini e soft drinks provenienti da ogni parte del mondo tra cui Rum, Gin, Vodka, Whisky, Tequila, sodati, acque, champagne. Il portafoglio si compone principalmente di prodotti ‘Premium e ‘Super Premium’. Oggi, Compagnia dei Caraibi, le cui vere radici affondano nel 1995, rappresenta uno dei player più dinamici presenti sul mercato, con una rapida e costante crescita e un catalogo composto da oltre 800 referenze importate in esclusiva in Italia.

Con la quotazione vogliamo consolidare e dare ulteriore slancio al percorso degli ultimi 8 anni. Siamo partiti con l’obiettivo di anticipare e costruire le tendenze del mercato premium dei distillati in Italia e ora ci apprestiamo ad esportare il nostro modello all’estero, puntando con convinzione sui brand di proprietà come Riserva Carlo Alberto. La nostra realtà è cresciuta anche grazie ad un modello adattivo, che ha saputo rispondere prontamente alle sfide, tra cui quella pandemica”, ha dichiarato Edelberto Baracco, ceo di Compagnia dei Caraibi.

Una crescita che ha visto l’impegno etico e l’attenzione al bilancio sociale svilupparsi parallelamente al business, tanto da poter configurare per il futuro uno status di azienda double-purpose. Compagnia dei Caraibi, infatti, ha recentemente completato il processo di trasformazione in Società Benefit e si appresta a rientrare, entro fine anno, in tutti i parametri necessari per ottenere la certificazione B Corp, di cui a oggi in Italia si possono fregiare solo circa 120 aziende.

Ad alto potenziale di crescita: ricavi prossimi a quota 25 mln nel 2020

La società si presenta in Borsa con numeri finanziari in crescita in termini di fatturato. I ricavi complessivi di Compagnia dei Caraibi sono passati negli ultimi 8 anni da circa 2 ai 24,9 milioni di euro del 2020, con una crescita del 2% rispetto al 2019 a fronte di una significativa contrazione dei volumi nel settore, confermando così la capacità di sovraperformare il mercato.

L’azienda ha registrato, nel periodo pre-pandemico, i maggiori tassi di crescita dell’intero settore con crescita realizzata esclusivamente per via organica: il tasso annuo di crescita composto, noto come Cagr, 2013-2019 dei ricavi pari a + 52%; Cagr 2013-2019 Ebitda pari a +63%.