1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Wall Street debole, pesano prezzi greggio e dichiarazioni Bernanke

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa americana ha chiuso la seduta di ieri in rosso, zavorrata dai prezzi del petrolio, che hanno toccato un altro record intraday, e dalle parole poco ottimistiche del presidente della Fed. Il Dow Jones è scivolato dello 0,34% a 12.832,18 punti, l’S&P500 ha ceduto lo 0,04% mentre il Nasdaq è salito dello 0,27% a quota 2495,12. Sul fronte macro, sono arrivate notizie contrastanti, che non hanno tranquillizzato gli investitori. I timori sono cresciuti dopo alcune dichiarazioni di Ben Bernanke, presidente della Fed, secondo cui la crisi non è finita. A scoraggiare gli operatori anche il nuovo record del prezzo del petrolio che è arrivato a sfiorare la soglia dei 127 dollari al barile. Fra i titoli, ancora sofferente Hewlett-Packard in ribasso del 5,51%. Ha brillato invece Yahoo in rialzo di oltre cinque punti percentuali. Il mercato spera in una riapertura delle trattative con Microsoft o a un possibile accordo con Google.