1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Volkswagen: Dieselgate, investitori tedeschi chiedono risarcimenti per oltre 8 miliardi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuova tegola per Volkswagen. Gli investitori tedeschi hanno presentato al tribunale di Braunschweig una richiesta di risarcimento danni, legata allo scandalo Dieselgate, pari a 8,2 miliardi di euro. Lo scandalo scoppiato a settembre del 2015 quando negli Stati Uniti venne scoperto che alcuni modelli della casa automobilistica tedesca utilizzavano un software in grado di alterare i dati sulle emissioni inquinanti delle vetture.

Il Dieselgate ebbe un impatto fortissimo sul titolo Volkswagen alla Borsa di Francoforte che, nel giro di un paio di settimane, passò da 170 euro a 93 euro. L’azione ha poi intrapreso una lenta ripresa e oggi non risente delle notizie sui risarcimenti mostrando a Francoforte un rialzo di circa 1 punto percentuale a 120 euro. Nel dettaglio degli 8,2 miliardi di euro di richieste di risarcimenti 6,2 miliardi arrivano da privati, mentre i restanti 2 miliardi arrivano da investitori istituzionali.

Tra questi figura soprattutto il fondo americano Blackrock e altre fondi internazionali come Nordea Asset Management, State Street e il fondo pensione degli insegnanti della California. Negli Stati Uniti il Dieselgate è già costato negli Stati Uniti circa 15 miliardi di dollari a Volkswagen. Ora è arrivata la tegola chiesta dagli investitori tedeschi e non è da escludere che anche la Commissione Europea prenda provvedimenti attraverso una richiesta di risarcimenti comunitaria.