Vista fa decollare i conti di Microsoft

Inviato da Daniela La Cava il Ven, 27/04/2007 - 15:53
Quotazione: MICROSOFT CORPORATION
Se la raffica di trimestrali positive che si stanno susseguendo a Wall Street in queste giorni danno linfa positiva al mercato azionario americano, è dal fronte macroeconomico che arrivano notizia poco confortanti. Nei primi tre mesi dell'anno in corso il Prodotto interno lordo (Pil) negli Stati Uniti è avanzato (+1,3%) ma in modo più contenuto rispetto alle attese degli analisti (+1,8%).
 
Il valzer di trimestrali non si arresta e continua a sfornare notizie positive, a partire dai risultati finanziari di Microsoft. Il colosso di Redmond ha archiviato il trimestre fiscale, chiuso al 31 marzo 2007, con un utile pari a 4,93 miliardi di dollari (0,5 dollari per azione) rispetto ai 2,98 miliardi di dollari (29 cents per azione) registrati nello stesso periodo dello scorso anno.
I conti del terzo trimestre di Microsoft volano soprattutto grazie alle vendite di Vista, il sistema operativo arrivato negli scaffali lo scorso gennaio. "Questo trimestre si è caratterizzato per il lancio di Windows Vista e Office 2007, due prodotti che hanno incontrato il consenso del pubblico - spiega il direttore finanziario della società statunitense, Kevin Turner. È nostra intenzione, ora, lanciare altri prodotti e costruire attorno ad essi delle basi solide sia nelle vendite sia nel marketing con l'intento di far lievitare i profitti e i ricavi del gruppo"
 Il fatturato ha messo a segno una crescita del 32% a 14,4 miliardi, contro i 13,88 miliardi stimati. Per quanto riguarda il risultato netto è stato pari a 50 centesimi per azione, oltre i 46 centesimi attesi dagli analisti. Per quanto riguarda le prospettive future, nell'esercizio 2008 la società prevede un fatturato pari a 57,5 miliardi di dollari, mentre le valutazione degli analisti parlano di un giro d'affari di 56,6 miliardi di dollari.
Un momento positivo non solo per Microsoft ma anche per tutto il settore tecnologico. Dopo un inizio anno zoppicante, la tendenza sembra essersi completamente invertita con l'indice MsciWorld/Info, che monitora l'andamento di questi titoli, che ha archiviato il mese di marzo in crescita di oltre due punti percentuali.
COMMENTA LA NOTIZIA