1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Petrolio: Brent mostra i muscoli, offerta iraniana è destinata a mantenere mercato in surplus di offerta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta con il segno più per le quotazioni del Brent, in aumento all’ICE del 3,6% a 49,36 dollari. I prezzi si stanno riportando in quota 50 dollari il barile in scia delle indicazioni positive arrivate oggi dall’economia europea, la crescita economica del secondo trimestre è stata rivista dallo 0,3 allo 0,4% trimestrale (+1,5% annuo), e dai dati sulle importazioni cinesi di greggio, cresciute del 5,6% annuo ad agosto (+9,8% nei primi 8 mesi dell’anno).

Secondo Adam Longson di Morgan Stanley i prezzi dovrebbero confermarsi ai livelli attuali fino al 2016 a causa di un eccesso produttivo stimato in circa 700 mila barili giornalieri. Nonostante una crescita delle richieste di circa 2,1 milioni di barili nell’anno corrente, “l’offerta in arrivo dall’Iran dovrebbe confermare il mercato in eccesso”.