1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mondadori: collocamento lampo del 12%, Fininvest lima quota al 50%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
La mossa a sorpresa di Mondadori, con il collocamento lampo di quasi 30milioni di azioni tra aumento di capitale e azioni proprie, coglie di sorpresa il mercato. Il titolo del gruppo editoriale della famiglia Berlusconi cede oggi quasi l’8% allineandosi al prezzo di 1,06 a cui è stato collocato il 12% del capitale. 
L’operazione comporta una diluizione della quota di controllo di Fininvest che scenderà a circa il 50% rispetto al 53,06% precedente. Il prezzo di collocamento è a sconto del l’8% circa rispetto al prezzo di chiusura di ieri di Mondadori (1,153 euro).

Collocato poco più del 12% del capitale a 1,06 euro per azione 
Mondadori ha reso noto questa mattina di aver completato l’operazione di collocamento privato di complessive 29.953.500 azioni ordinarie del valore nominale di 0,26 euro ciascuna a un prezzo per azione pari a 1,06 euro, per un controvalore totale di euro 31,75 milioni di euro. Il collocamento, curato da Banca IMI e UniCredit Corporate & Investment Banking con l’incarico di Joint Bookrunners, è stato eseguito attraverso una procedura di Accelerated Book Building rivolta esclusivamente a “investitori qualificati” in Italia e investitori istituzionali all’estero.

L’offerta è articolata in due tronconi: 15.000.000 azioni ordinarie di nuova emissione, pari al 6,09% del capitale sociale preesistente, derivanti da un aumento di capitale per un importo nominale di 3.900.000 euro, con esclusione del diritto di opzione; 14.953.500 azioni detenute dalla società quali azioni proprie, pari al 6,07% del capitale sociale.
Ad esito dell’operazione il capitale sociale di Mondadori sarà pari ad 67.979.168,40 euro suddiviso in 261.458.340 azioni ordinarie del valore nominale di euro 0,26. Mondadori ha assunto impegni di lock-up della durata di 120 giorni.