1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Luxottica: cambi e maltempo penalizzano il primo trimestre, “solida crescita” nel 2014

QUOTAZIONI Luxottica Group
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo un primo trimestre zavorrato dall’impatto negativo dei cambi e dal maltempo in Nord America, la crescita a doppia cifra del portafoglio ordini fa ben sperare per la restante parte dell’esercizio. È questo il quadro che emerge dalla pubblicazione della trimestrale di Luxottica.

Appesantito dalla volatilità dei cambi, il fatturato netto del Gruppo nei primi tre mesi si è attestato a 1,8 miliardi di euro, l’1,2% in meno rispetto a un anno prima (+4,2% a cambi costanti). A livello di divisioni, il fatturato netto “wholesale” si è attestato a 805 milioni di euro, il +7,9% in più nel confronto con il primo trimestre del 2013 (+3% a cambi correnti).

Al netto dell’effetto valutario, il dato europeo ha segnato un progresso del +7,3% mentre tassi di sviluppo a doppia cifra sono stati registrati in Gran Bretagna, Germania e Paesi Nordici. I mercati emergenti hanno registrato un progresso del +6,8% mentre il fatturato in Nord America è cresciuto del 7%.

“La perpetrata volatilità dei mercati valutari unitamente alle avverse condizioni meteo in Nord America -si legge nella nota diffusa dalla società- hanno impattato la performance della divisione retail” che ha visto il giro d’affari scendere a 1.038 milioni (+1,6% a parità di cambi, -4,2% a cambi correnti).

Il risultato operativo del trimestre si è attestato a 270 milioni, -1,7% rispetto allo stesso periodo del 2013 (275 milioni), mentre l’utile netto è risultato di 157 milioni, 2 in meno rispetto a un anno fa. Nel trimestre il Gruppo ha generato cassa per 60 milioni di euro (risultato migliore degli ultimi quattro anni) riducendo l’indebitamento netto a 1.429 milioni (1.461 milioni a fine 2013).

Guerra: un altro anno di solida crescita di fatturato e redditività
“Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti e determinati a conseguire un altro anno di solida crescita del fatturato e della redditività”, ha detto il Chief executive Andrea Guerra. “Guardando ai prossimi mesi, entriamo con fiducia e ottimismo nella stagione chiave del sole“, ha proseguito il manager. “Il portafoglio ordini è molto positivo e cresce a doppia cifra rispetto allo scorso anno”.

Dividendo in pagamento dal 22/05
L’Assemblea degli azionisti ha approvato il bilancio 2013 deliberando la distribuzione di un dividendo di 0,65 euro per azione ordinaria (+12% a/a). Il provento sarà posto in pagamento il 22 maggio 2014 (stacco cedola il 19 maggio 2014).