1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Fiat: l’ultima assemblea a Torino approva fusione con Chrysler, nasce Fca

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’assemblea degli azionisti Fiat ha approvato a maggioranza la fusione con Chrysler dando vita a Fiat Chrysler Automobiles (Fca), il settimo produttore mondiale di automobili. Quella di oggi è stata l’ultima assemblea di Fiat in Italia dopo 115 anni dalla nascita del gruppo automobilistico torinese. La nuova società nata dalla fusione avrà domicilio fiscale in Gran Bretagna e sede legale in Olanda. Il titolo Fca sarà quotato primariamente al New York Stock Exchange e anche a Piazza Affari.

All’assemblea era presente il 52,4% del capitale portatore di 655,4 milioni di azioni. A favore della fusione hanno votato 551,8 milioni di azioni (circa l’84,2% del capitale presente), mentre il fronte del no si è fermato a 100,1 milioni di azioni (circa il 15,3%). Gli astenuti sono risultati essere i portatori di 3 milioni di titoli, pari allo 0,45% del capitale.

Nel giorno della storica fusione Chrysler continua a stupire. A luglio negli Stati Uniti il gruppo auto di Detroit ha venduto 167.667 vetture, con un aumento del 20% rispetto alle 140.102 unità dello stesso periodo dello scorso anno. I marchi Chrysler, Jeep, Dodge, Ram Truck e Fiat hanno tutti incrementato le vendite rispetto allo stesso mese del 2013. Il gruppo di Detroit ha segnato il miglior luglio dal 2005 e il cinquantaduesimo mese consecutivo di crescita.
 
Nel dettaglio il marchio Jeep ha conseguito un incremento delle vendite pari al 41%, mettendo a segno il miglior luglio della storia del gruppo. Le immatricolazioni del brand Rum Truck hanno mostrato un progresso del 18%, mentre le vendite del marchio Chrysler sono salite del 17%. Le vendite del marchio Fiat sono cresciute dell’1%, segnando il miglior luglio in assoluto e l’ottavo mese consecutivo di incrementi. Le immatricolazioni della Fiat 500L sono aumentate del 49%.