1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eurostat: debito Italia sfonda il 130% del Pil, fa peggio solo la Grecia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Boom del debito pubblico italiano. Secondo i dati diffusi questa mattina dall’Eurostat, il rapporto debito/Pil tricolore del primo trimestre è salito al 130,3% rispetto al 127% degli ultimi tre mesi del 2012. Nell’Eurozona solo la Grecia ha un rapporto debito/Pil (pari al 160,5%) più elevato dell’Italia. Tra i valori maggiori rilevati dall’Eurostat figurano il debito/Pil del Portogallo (127,2%) e dell’Irlanda (125,1%), mentre tra i più virtuosi figurano l’Estonia (10%), la Bulgaria (18%) e il Lussemburgo (22,4%).
 

Nel complesso il rapporto tra debito e Pil dell’Eurozona si è attestato nel primo trimestre del 2013 al 92,2%, in rialzo rispetto al 90,6% degli ultimi tre mesi del 2012. Il rapporto debito/Pil dell’Unione Europea è invece aumentato all’85,9% dall’85,2% dell’ultimo trimestre del 2012.

Tra i 27 Paesi del Vecchio Continente nel primo trimestre 21 hanno visto aumentare il loro debito/Pil, mentre solo 6 hanno registrato una discesa. I rialzi più marcati si sono verificati in Irlanda (+7,7%), Belgio (+4,7%) e Spagna (+4%). I cali maggiori sono stati raggiunti in Lettonia (-1,5%), Danimarca (-0,8%) e Germania (-0,7%).

Martedì scorso la Banca d’Italia aveva certificato il nuovo massimo storico del debito tricolore, che a maggio è aumentato di 33,4 miliardi rispetto al mese precedente raggiungendo quota 2.074,7 miliardi di euro. Da inizio anno il debito pubblico italiano è aumentato di 86,1 miliardi di euro.