Enel: confermati i target 2010, l'estero trascina i ricavi dei primi 9 mesi -2-

Inviato da Redazione il Mar, 09/11/2010 - 15:32
Quotazione: ENEL
La variazione positiva riflette i maggiori ricavi dalla vendita e trasporto di energia elettrica relativi alla Divisione Iberia e America Latina (fatturato +56,5% a 22,64 miliardi di euro) e alla Divisione Internazionale (+17% a 4,75 miliardi), con particolare riferimento alle attività di generazione e vendita di energia elettrica in Russia. E proprio la Russia sarà al centro degli investimenti futuri della società romana: Enel punta a raggiungere nel 2014 un margine operativo lordo di 1,09 miliardi di euro, cinque volte di più degli attuali 252 milioni. Il tutto accompagnato da un miliardo di investimenti nel periodo 2010-2014 sul mercato russo.

Tornando ai dati di bilancio, i ricavi relativi solamente al terzo trimestre hanno mostrato un progresso del 4,8% a 18,17 miliardi di dollari, l'Ebitda è calato del 5,8% a 4,38 miliardi, l'Ebit ha perso il 14,5% a 2,84 miliardi, mentre l'utile netto è passato a 1,02 miliardi da 1,23 miliardi di euro dello stesso periodo dello scorso anno.
COMMENTA LA NOTIZIA