1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

WTI: altro taglio dell’Opec fino a marzo 2020, si prepara al test dei 60 dollari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Vontobel ha pubblicato la rubrica Investment Idea con un nuovo approfondimento sul WTI. L’Opec Plus (Opec più i Paesi alleati) ha trovato un accordo per un ulteriore taglio della produzione almeno fino a marzo del prossimo anno.  L’organizzazione, che si è riunita il 5 e 6 dicembre scorso, ha deciso infatti per una riduzione di ulteriori 500 mila barili al giorno, portando il taglio dell’output a 1,7 milioni di barili al giorno. Un dato positivo per il mercato dell’oro nero, scrive Vontobel, che scaldato le quotazioni del WTI verso la soglia psicologica dei 60 dollari.
Il taglio annunciato la scorsa settimana dovrebbe dunque garantire nel primo trimestre 2020 un sostanziale equilibrio tra domanda e offerta. Secondo Vontobel, il futuro del petrolio dipenderà molto da due elementi: l’estensione degli accordi a tutto il 2020 e l’eventuale incremento della domanda globale. Quest’ultimo un elemento chiave che potrebbe rivelare qualche sorpresa positiva il prossimo anno.


Dal punto di vista tecnico, scrive Vontobel, il WTI ha testato per ben tre volte (giugno, agosto e ottobre) il supporto statico chiave collocato in area 50 dollari prima di rimbalzare e portare vicino ai 60 dollari. Un livello di resistenza fondamentale per la presenza del livello psicologico dei 60 dollari, della trend line ribassista di lungo corso, descritta dai massimi di ottobre 2018 e settembre 2019, e del ritracciamento di Fibonacci del 50% di tutto il down trend avviato a ottobre 2018.

Per leggere la newsletter intera, clicca sul link.