1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Vaccino Pfizer scatena i buy sui settori più colpiti da Covid. Sprint a +12% per ENI, Ftse Mib ai top da lockdown marzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Euforia sui mercati in seguito all’annuncio da parte di Pfizer dell’efficacia mostrata dal vaccino anti-Covid che sta sviluppando con BioNTech SE. Il candidato vaccino dimostra prove di efficacia del vaccino nei partecipanti senza precedenti prove di infezione da Covid-19 sulla base della prima analisi di efficacia ad interim condotta l’8 novembre 2020 da un comitato di monitoraggio dei dati, esterno e indipendente dallo studio clinico di fase 3.
Il vaccino di Pfizer risulta efficace per oltre il 90%, una percentuale ben oltre le aspettative. Sulla base dei riscontri avuti Pfizer e BioNTech chiederanno l’autorizzazione all’uso di emergenza alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense pianificata subito dopo il raggiungimento del traguardo di sicurezza richiesto, che attualmente dovrebbe avvenire nella terza settimana di novembre.

L’analisi, spiega Pfizer in una nota, ha valutato 94 casi confermati di COVID-19 nei partecipanti allo studio. Lo studio ha arruolato 43.538 partecipanti, di cui il 42% con background diversi e non sono stati osservati gravi problemi di sicurezza. Lo studio clinico continuerà fino all’analisi finale su 164 casi confermati al fine di raccogliere ulteriori dati e caratterizzare le prestazioni del candidato vaccino.

Ceo Pfizer: ‘Un grande giorno per scienza e umanità’

“Oggi è un grande giorno per la scienza e l’umanità”. Lo afferma Albert Bourla, presidente e amministratore delegato della Pfizer, che aggiunge: “Stiamo raggiungendo questo traguardo critico nel nostro programma di sviluppo di vaccini in un momento in cui il mondo ne ha più bisogno con tassi di infezione che stabiliscono nuovi record, ospedali che si avvicinano al limite delle loro capacità e le economie che lottano per riaprire”.
Pfizer e il partner tedesco BioNTech sono i primi produttori di farmaci a mostrare dati di successo da uno studio clinico su larga scala di un vaccino contro il coronavirus. La pandemia ha ucciso più di 1,2 milioni di persone in
tutto il mondo.
Pfizer e BioNTech prevedono di poter consegnare 50 milioni di dosi nel mondo entro quest’anno e 1,3 miliardi nel 2021.

Piazza Affari vola a +5% ai top dal lockdown marzo

La notizia ha alimentato un ulteriore balzo delle Borse, già in corsa sull’effetto Biden. I futures di Wall Street indicano oltre +3% per lo S&P 500 che si appresta quindi ad aggiornare i massimi storici. In Europa spiccano i balzi tra il 20 e il 30% per i titoli delle principali compagnie aeree.
A Piazza Affari schizzano in avanti tutti i titoli del Ftse Mib a eccezione di Diasorin che arretra del 10%. La notizia circa i riscontri del vaccino anti-Covid sviluppato da Pfizer e BioNTech SE – efficace su oltre il 90% delle infezioni – mette le ali a tutte le big e in particolare ai titoli che erano rimasti più indietro dallo scoppio della pandemia quali energetici e banche (a livello europeo l’indice settoriale oil & gas segna +8,8% e quello delle banche +10,5%).
Il Ftse Mib è arrivato a oltre +5% in area 20.700 punti, sui massimi dal lockdown dello scorso marzo. A Piazza Affari spiccano i balzi di oltre il 10% per Unicredit, Bper e Leonardo. Boom fino a +12% per ENI che torna di slancio sopra i 7,3 euro.
Fuori dal Ftse Mib spicca il +21% di Autogrill, tra i titoli più penalizzati dalla pandemia.