1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Tweet Musk riaccende Dogecoin mania, nuovo boom fino a +27%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuova improvvisa impennata delle quotazioni del dogecoin e ancora una volta c’è di mezzo lo zampino di Elon Musk. La criptovaluta nata per gioco nel 2013 e che ha nel logo l’immagine del cane Shiba Inu segna +27% a $0.0578 e riportando il suo saldo Ytd a oltre +932%.

A far schizzare la criptovaluta sono bastati due tweet del ceo di Tesla che vedono il cane simbolo del Dogecoin protagonista assoluto. In uno viene raffigurato un astronauta sbarcato sulla luna con viso da cagnolino e Musk scrive “Effettivamente sulla luna”. Il tweet successivo recita “letteralmente”.

Non è la prima volta che Musk si concentra sul Dogecoin, che lo scorso mese in una sola seduta arrivo a guadagnare l’800% sotto la spinta dei trader coalizzatisi su Reddit.

Musk in passato ha scritto “Doge” (che è il codice della criptovaluta) accanto a una foto di un razzo diretto sulla Luna e scrivendo “Dogecoin è la criptovaluta del popolo”. Il 14 febbraio Musk ha sostenuto che c’è “troppa concentrazione” tra i principali possessori di Dogecoin e ha detto che li sosterrà se vendono la maggior parte delle loro monete. “Se i principali possessori di Dogecoin vendono la maggior parte delle loro monete, avranno il mio pieno sostegno”. In un successivo tweet del 15 febbraio, Musk ha chiarito che pagherà chi verserà soldi se i maggiori possessori di Dogecoin “annulleranno i loro conti”.

Dietro alla moda di tweet legati a Dogecoin nelle scorse settimane si erano accodate anche star quali il rocker dei KISS Gene Simmons e il rapper Snoop Dogg.