1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Uncategorized ›› 

TIM punta al futuro con il piano 2021-2023

TIM presenta “Beyond Connectivity” il nuovo piano strategico 2021-2023 che rafforza l’impegno TIM per lo sviluppo digitale e la sostenibilità.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

TIM, ecco “Beyond Connectivity”: il piano strategico per il 2021-2023

 

Beyond Connectivity è il Piano Strategico TIM per il 2021-2023, approvato dal Consiglio di Amministrazione di TIM, riunitosi sotto la presidenza di Salvatore Rossi, negli scorsi giorni. Il piano, presentato dall’Amministratore Delegato Luigi Gubitosi, poggia sugli obiettivi industriali raggiunti e sulle solide basi finanziarie costruite grazie al superamento dei target di generazione di cassa e riduzione del debito registrati nei due anni precedenti.
In continuità con i piani precedenti, Beyond Connectivity rinnova ed estende gli obiettivi finanziari e di sostenibilità intrapresi negli ultimi anni da TIM fino al 2023. Il piano prevede il continuo miglioramento del business tradizionale, e la crescita dei servizi digitali. Aggiornato anche il piano di Sostenibilità con ulteriori iniziative e maggiore attenzione alla parità di genere, all’efficientamento energetico e all’adeguamento dei sistemi di reporting e governance ESG.
In questi anni TIM ha accelerato e rafforzato l’evoluzione tecnologica e l’espansione delle infrastrutture fisse, mobili, cloud e dei data centers avviando partnership con aziende leader a livello mondiale come Google nel Cloud, Disney nei contenuti TV, Vodafone per le torri di telefonia mobile, KKR e Fastweb nello sviluppo della fibra ad altissima velocità.

Con Beyond Connectivity TIM continua la sua strada verso la digitalizzazione

Il piano ‘Beyond Connectivity’ prevede il continuo miglioramento del business tradizionale, e la crescita dei servizi digitali offerti da TIM, oltre agli ordinari servizi di rete. L’obiettivo primario di TIM per il prossimo triennio e fare leva sulla convergenza tra le diverse aree di business, incrementando oltre ai servizi tradizionali, le nuove attività messe in campo ad oggi.
Si fonda, in buona parte, sulle iniziative strategiche sviluppate negli ultimi due anni:

  • Noovle, il più grande progetto Cloud ed Edge Computing per l’Italia che farà leva sui data center del Gruppo;
  • FiberCop, in fase di avvio, con un ambizioso piano di copertura del Paese attraverso la realizzazione della rete di accesso secondaria in fibra ottica;
  • TIMVISION, con importanti collaborazioni avviate con i principali partner di contenuti a livello mondiale.

TIM rafforza anche il suo impegno per uno sviluppo tecnologico sostenibile, grazie a una serie di azioni che si aggiungono a quelle già pianificate per implementare miglioramenti in ambito di impatto ambientale, economia circolare, “digital inclusion” e governance ESG, grazie a nuovi e più avanzati strumenti di reporting.

TIM, i punti chiave del Piano Strategico Beyond Connectivity 2021-2023

Tutte le Business Unit ricopriranno un ruolo chiave per il conseguimento dei target industriali, finanziari e di sostenibilità del Piano Beyond Connectivity di TIM per il 2021-2023, in particolare:

  • Consumer: verrà consolidato il modello di convergenza sviluppato, incrementando la spinta sui servizi “adiacenti” (TV, smart home, security), la digitalizzazione dei processi e il miglioramento della customer experience.
  • TIMVISION: rappresenta il cuore della strategia del mercato consumer e continuerà nel percorso di arricchimento dell’offerta che ha trasformato il servizio nella piattaforma TV più completa del mercato italiano, aggregando i migliori contenuti di intrattenimento e sport dei principali player del settore (es.: Disney, Netflix, SKY, Dazn, Amazon, Discovery).
  • Business: si conferma l’obiettivo di consolidare TIM come fornitore di riferimento e top partner di qualità di soluzioni integrate per le PMI e le grandi aziende. In questo contesto il mercato adiacente con maggiori prospettive di sviluppo è quello dei servizi ICT e in particolare di cloud e data center, che potrà avvalersi dell’apporto sia del partner strategico Google Cloud, sia del nuovo polo dedicato, Noovle, creato a questo scopo.
  • Wholesale: dopo i soddisfacenti risultati registrati nel 2020, l’obiettivo di proteggere la quota di mercato continuerà ad essere perseguito mantenendo la leadership nella copertura ultrabroadband. Si punterà a cogliere le opportunità che derivano dai servizi non regolati, in linea con il precedente piano, offrendo anche agli altri operatori servizi oltre la connettività come i data center.

Infine, TIM continua il percorso di efficientamento dei processi e di rafforzamento della leadership tecnologica in termini di qualità e innovazione. Sul fronte della copertura totale si conferma l’obiettivo di chiudere il digital divide in tutto il Paese e già oggi si registra, su scala nazionale (99% del Paese), una velocità compresa tra i 30 e i 200 Mbps.