1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Test drive, premi in denaro e parcheggi gratis: ecco come una città vince la sfida per diventare hub delle auto elettriche

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Test drive, parcheggi gratuiti e abbondanti punti di ricarica sono i plus adottati per convincere la popolazione ad utilizzare i veicoli elettrici. La strategia è quella messa in atto dalla città cinese meridionale di Liuzhou.
Una delle prime cose che i visitatori giunti in città notano, è la tranquillità. Manca il rumore incessante di motori e del traffico, tipico della maggior parte delle metropoli del mondo. Questo perché quasi il 30% delle auto vendute a Liuzhou l’anno scorso erano elettriche, secondo WAYS Information Technology, società di consulenza con sede a Guangzhou, più di cinque volte la media della Cina, rendendo la città da 4 milioni di persone, la capitale effettiva del più grande mercato di auto elettriche del mondo. A livello globale, segue solo Oslo per la penetrazione dei veicoli elettrici. Inoltre Liuzhou può vantare una qualità dell’aria e dell’acqua tra le migliori in una nazione sinonimo di inquinamento soffocante. Un dividendo verde, un bonus inaspettato da parte delle autorità della città al fine di rendere Liuzhou un hub di produzione EV.

La città cinese che mira a diventare la prima al mondo per EV

Lavorando con la casa automobilistica locale SAIC-GM-Wuling Automobile Co. – la cui vettura elettrica piccola ed economica è stata la più venduta in Cina negli ultimi nove mesi, battendo anche Tesla – le autorità locali hanno lanciato una serie di incentivi, dai test drive estesi al parcheggio gratuito e decine di migliaia di punti di ricarica, per incoraggiare le persone a comprare auto elettriche. Si tratta di un approccio che può diventare un modello per altre città in tutto il mondo. Dalla Germania agli Stati Uniti, molti i governi che offrono sussidi per l’acquisto di auto elettriche, ma le cui vendite sono ancora in ritardo rispetto a quelle delle auto convenzionali fatta eccezione per alcune regioni in Europa come Norvegia e Svezia.
La strategia di Liuzhou può anche essere istruttiva per le case automobilistiche tradizionali come General Motors e Volkswagen, che stanno pompando decine di miliardi di dollari nella scommessa ad alta posta di un futuro elettrico.  “All’inizio, c’erano molte preoccupazioni sui veicoli elettrici, come la sicurezza o la convenienza della ricarica”, ha detto in un’intervista Gou Yi, vice capo della filiale di Liuzhou della National Development and Reform Commission. “Quello che abbiamo fatto è stato assicurarci che i nostri cittadini sentissero che è molto comodo usare i veicoli elettrici. Le persone hanno capito quanto siano economiche e facili le auto elettriche, e quanto più pulita sia diventata la nostra aria dopo che sempre più auto elettriche hanno raggiunto le strade”.

La strategia EV di Liuzhou

La prima mossa di Liuzhou è stata quella di convincere i residenti diffidenti ai veicoli elettrici. E’ partita così nel 2017 una massiccia campagna di test-drive gratuita di 10 mesi, introducendo poi la possibilità di guadagnare premi in denaro fino a 1.000 yuan (160 dollari) all’anno per la guida fino a 10.000 chilometri, e poi via ai punti di ricarica in tutta Liuzhou, circa 30.000 oggi, fino alle corsie di autobus dedicate, un privilegio che fa risparmiare tempo nelle ore di punta o negli ingorghi a parcheggi gratuiti.
I benefici ambientali ci sono. A Liuzhou, la qualità dell’acqua del fiume Liujiang che attraversa la città è stata classificata la n. 1 tra i fiumi interni della Cina l’anno scorso. La qualità dell’aria giornaliera è stata valutata eccellente per circa il 97% del tempo nel 2020, rispetto a solo il 76% della capitale Pechino. Ma Liuzhou prevede di fornire un sostegno ancora maggiore al settore, incoraggiando la localizzazione delle catene di approvvigionamento e sostenendo l’innovazione tecnologica e le esportazioni. L’obiettivo è quello di raddoppiare la produzione dell’industria automobilistica a 500 miliardi di yuan entro il 2030, secondo Mo Chunyan, vice capo della sezione locale del Ministero dell’Industria e dell’Information Technology. “Spingere le persone verso le auto elettriche è una sfida”, ha detto Jochen Siebert, amministratore delegato di JSC Automotive a Singapore.  “Le città dovrebbero sostenere i veicoli leggeri e piccoli poiché possono entrare ovunque e non usare troppa energia”, ha detto Siebert. “Questo dovrebbe essere il futuro”.