1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Risparmio ›› 

Rimodulazione tariffe smartphone: la scelta di cambiare operatore fa risparmiare fino a oltre -50%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le rimodulazioni tariffarie degli operatori non fanno dormire sonni tranquilli ai clienti di di telefonia mobile (e fissa). Rincari dei costi mensili sono sempre in agguato e nel 2019 le variazioni contrattuali mensili imposte dai gestori sono cresciute del 7,5% rispetto al 2018 e complessivamente il costo di un’offerta mobile è cresciuto, in media, di oltre 43 euro dal 2017 (dati Osservatorio di SosTariffe.it). Lo studio di SosTariffe.it ha preso in esame alcune delle principali offerte per smartphone (con un bundle di minuti, SMS e GB inclusi ogni mese) disponibili sul mercato di telefonia mobile italiano e attivate nel 2017. Successivamente, è stato valutato l’impatto sul canone mensile delle rimodulazioni tariffarie annunciate dagli operatori che commercializzava le offerte considerate dall’indagine.

Per risparmiare la strada maestra è quella di cambiare provider poiché in caso di rimodulazioni gli operatori non possono applicare penali o costi di passaggio), individuando la promozione su misura per le proprie esigenze di consumo prima che i rincari sortiscano il loro effetto. Sul mercato abbondano le offerte per cambio operatore tra offerte win back e tariffe promozionali attive solo per un breve periodo di tempo si possono facilmente trovare canoni mensili tra i 5 e i 6 euro, ben inferiori rispetto a quelli medi che superano ampiamente i 10 euro. In molti casi il cambio operatore più portare a più che dimezzare l’importo mensile da corrispondere. Finanza.com ha simulato il caso tipo di un cliente ‘fedele’ da anni al proprio operatore e che ha visto il proprio canone mensile aumentare di 3 euro a causa delle rimodulazioni, arrivando così a 18 euro al mese; il cambio di provider può portare ad abbattere di due terzi il costo attivando un’offerta a 5,99 euro, ossia 12 euro in meno al mese e 144 euro l’anno, magari anche con un pacchetto con più giga e minuti. Anche per casi intermedi con canone mensile salito a 12 euro, il risparmio può essere di 6 euro al mese e 72 euro l’anno se si passa a un’offerta a 5 euro.