1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Stellantis scalda i motori per l’EV Day dell’8 luglio: ecco cosa si attendono gli analisti da Tavares

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Stellantis, il quarto produttore di auto più grande del mondo, ospiterà il suo EV Day il prossimo 8 luglio e svelerà ulteriori dettagli sulla sua strategia di elettrificazione.

L’azienda, formata all’inizio di quest’anno attraverso la fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e Peugeot, terrà il prossimo 8 luglio l’EV Day 2021 che sarà trasmesso in streaming, a cominciare dalle 14.30 e avrà fra i sicuri protagonisti il CEO di Stellantis, Carlos Tavares. Il manager portoghese renderà note le prossime mosse che il Gruppo. Tanta la carne sul fuoco e tra i vari argomenti che potranno essere trattati riguarda la terza Gigafactory di Stellantis che dovrebbe sorgere in Italia. Ad oggi non esistono conferme sull’effettiva realizzazione di una Gigafactory nel nostro Paese, dopo quelle già certe previste in Francia e Germania, ma ad oggi le più corpose ipotesi indicano in Mirafiori come il sito ideale per la realizzazione della Gigafactory italiana.

Verso una gamma quasi totalmente elettrica 

L’evento di giovedì secondo gli analisti di Bank of America, che mantengono il loro rating BUY sul titolo e target price a 21 euro per azione, è un’occasione affinché Stellantis possa “spiegare come mira ad essere un innovatore piuttosto che un OEM (original equipment manufacturer)”.

Nel mese di aprile, l’azienda ha fissato gli obiettivi per offrire una versione elettrificata di quasi il 100% dei suoi modelli entro il 2025, aspettandosi che le vendite EV rappresentino il 38% delle sue vendite totali in Europa e il 31% negli Stati Uniti per allora. Entro il 2030, Stellantis mira al 70% delle sue vendite totali in Europa e il 35% negli Stati Uniti, tutte elettriche. Raggiungere questi obiettivi porrebbe l’azienda davanti a Hyundai, GM e Ford.

La scorsa settimana, la Renault ha presentato la sua strategia per i veicoli elettrici (EV), scommettendo su nuove versioni più convenienti dei modelli proposti attualmente in modo da competere al meglio con Volkswagen.

Gli analisti di BoA si aspettano che Stellantis consegni un “messaggio rialzista” giovedì per chiarire agli investitori che l’azienda non sarà lasciata indietro nella rivoluzione elettrica. “A nostro avviso, l’unica cosa che Stellantis deve fare è mettere insieme i vari pezzi del puzzle e spiegare qualche dettaglio in più sugli elementi essenziali della strategia (ad esempio sulle chimiche delle batterie, la tecnologia delle celle, le ipotesi di costo per la line up EV, le differenze di pianificazione tra Nord America ed Europa, ecc..”.