1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Uncategorized ›› 

Proposta Atlantia sul tavolo del governo, M5S insiste su uscita dei Benetton da Aspi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tariffe più basse e maggiori risarcimenti e investimenti. La nuova proposta inviata ieri da Atlantia al governo porterebbe da 3 a 3,4 miliardi i risarcimenti, tra indennizzi e manutenzione straordinaria. Inoltre, stando a fonti governative riportate dall’Ansa, sarebbero previsti 7 miliardi di manutenzioni e 13,2 miliardi di investimenti. L’abbassamento dei pedaggi sarebbe nell’ordine dell’1,75% per tutta la durata della concessione.

C’è poi la questione diluizione della quota dei Benetton, attraverso Atlantia, in Autostrade per l’Italia (Aspi). La possibilità di un aumento di capitale sta prendendo piede con un possibile aumento di capitale di circa 3 miliardi che porterebbe nuovi soci quali F2i e Cdp e contestualmente vedrebbe scendere Atlantia sotto il 50%. Tra le ipotesi circolate nelle ultime 24 ore c’è pure quella di una discesa fino al 30%.

Il compromesso appare ancora difficile in vista del CdM di martedì che si esprimerà sul nodo Autostrade. Ci sono ancora posizioni diverse all’interno della maggioranza di governo e in particolare il M5S che fa trapelare l’insoddisfazione davanti alla nuova proposta di Atlantia e continua a invocare l’uscita di scena dei Benetton. “Io sono per la revoca” ha detto il pentastellati e presidente della Camera, Roberto Fico.