1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Primo Btp Green in arrivo, Tesoro punterà su scadenza lunga

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tutto pronto per il primo Btp green che verrà proposto agli investitori dall’Italia. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) ha pubblicato il Quadro di riferimento per le emissioni dei BTP Green (Green Bond Framework) che illustra la strategia ambientale dell’Italia e i quattro meccanismi essenziali che accompagneranno l’emissione dei BTP Green: i criteri di selezione delle spese presenti nel bilancio dello Stato ritenute ammissibili per le emissioni di BTP Green, l’uso del ricavato delle varie emissioni, il monitoraggio di tali spese e l’impatto ambientale delle stesse.
Davide Iacovoni, capo della direzione del Debito pubblico al ministero dell’Economia, nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo prodotto ha affermato che l’emissione è imminente. L’esponente di spicco del MEF ha aggiunto che l’intenzione è puntare su scadenze lunghe in modo da dare una certa liquidità a titoli che si intende riaprire nel corso del tempo.

Nel documento il MEF sottolinea come l’Italia sia in prima linea nel mercato della finanza sostenibile principalmente attraverso i principali emittenti di Green e Social Bond nel settore pubblico e privato e la crescita dei volumi di obbligazioni green emesse nel settore privato evidenzia come i titoli green stiano rapidamente divenendo un segmento importante del mercato obbligazionario italiano. A fine 2020 questa categoria ha raggiunto oltre i 15 miliardi di euro in circolazione. Se si guarda a tutte le emissioni di obbligazioni sostenibili in Italia, il volume totale nel 2019 e nel 2020 supera i 20 miliardi di euro (oltre 12 miliardi euro nel 2019 e oltre 8 miliardi di euro nel 2020).
Il Documento specifica poi che tutti i futuri Green Bond emessi nell’ambito del presente Quadro di riferimento saranno quotati e negoziati sui mercati regolamentati italiani per i titoli di Stato, quali MTS Italia e MOT (Borsa Italiana).

Gli obiettivi delle emissioni green

Con l’emissione di titoli di Stato Green, l’Italia finanzierà le spese statali destinate a contribuire alla realizzazione di uno o più fra i seguenti obiettivi ambientali, come delineati dalla Tassonomia europea delle attività sostenibili:
1. Mitigazione dei cambiamenti climatici;
2. Adattamento ai cambiamenti climatici;
3. Uso sostenibile e protezione delle risorse idriche e dell’ambiente marino;
4. Transizione ad un’economia circolare;
5. Prevenzione e controllo dell’inquinamento;
6. Protezione, miglioramento e ripristino della biodiversità, degli ecosistemi e dei servizi ambientali.
Inoltre, l’utilizzo dei proventi raccolti tramite le emissioni di titoli Green aiuterà l’Italia a sostenere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 (OSS), contribuendo nello specifico al raggiungimento dei seguenti obiettivi:
– Obiettivo 6: Acqua Pulita e Igiene;
– Obiettivo 7: Energia Pulita e Accessibile;
– Obiettivo 11: Città e Comunità Sostenibili;
– Obiettivo 12: Consumo e Produzione Responsabili;
– Obiettivo 13: Agire per il Clima;
– Obiettivo 14: Vita Sott’Acqua;
– Obiettivo 15: Vita Sulla Terra.