1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. trading ›› 

Piazza Affari ha smarrito retta via, che succede al Ftse Mib? I titoli top & flop YTD e quelli da seguire a inizio maggio. Intesa & co. al test conti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mese di aprile non proprio da ricordare per Piazza Affari che ha fatto dietrofront mentre sia l’Euro Stoxx 600 che Wall Street andavano ad aggiornare più volte i massimi storici.  Le azioni europee hanno segnato il terzo mese consecutivo di guadagni grazie alla spinta di forti utili societari e dell’ottimismo su una ripresa economica dalla pandemia COVID-19. L’indice STOXX 600 ha chiuso il mese in rialzo dell’1,8%,ancora meglio Wall Street con Nasdaq tornato a ruggire con +3,6% nell’ultimo mese. 
Il Ftse Mib invece ad aprile evidenzia un bilancio negativo di oltre il 2% complici le ultime due settimane  del mese intonate al ribasso e una striscia di ben 4 ribassi consecutivi a fine mese.

Ultima seduta di aprile che è stata comunque incolore per tutte le Borse del Vecchio continente in scia al ritorno in recessione tecnica dell’Eurozona, anche se le attese sono di una pronta ripresa nel trimestre in corso quando i freni pandemici vengono rimossi durante l’accelerazione delle campagne di vaccinazione.
L’economia tedesca si è contratta di un 1,7%, più delle attese, colpita da nuovi blocchi, mentre l’economia italiana ha segnano -1,4%.

Top & Flop YTD

In generale il saldo dei primo 4 mesi dell’anno rimane ampiamente positivo (+8,58%).  I 5 titoli migliori YTD sono Tenaris 35,24% Banco Bpm 31,08%, Poste Italiane 31,01%, Bper Banca 27,81%, A2a 24,72%. I peggiori invece sono: Diasorin -16,96% Saipem -12,86% Prysmian -10,42% Ferrari -5,57% Nexi -2,45%

“Graficamente i Piazza Affari mostra una perdita di forza relativa nelle ultime settimane – asserisce Pietro Di Lorenzo, trader professionista e fondatore di SosTrader –  proseguendo in una incredibile fase laterale mentre gli indici Usa toccano nuovi massimi. In particolare il Ftse Mib è ingabbiato dall’11 marzo fra area 23.900 e 24.900 punti: solo la fuoriuscita dei prezzi da questo box, innescherà il ritorno dei volumi e della volatilità e sarà in grado di generare un significativo movimento direzionale”.
Nelle prossime giornate da monitorare in primo luogo il settore bancario, con Intesa Sanpaolo che il 5 maggio apre l’earning season bancaria, seguita il giorno dopo da Unicredit, MPS e Banco BPM.

I titoli da seguire il 3 maggio

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, le indicazioni date da SOS Trader si soffermano su seguenti titoli:
BANCA GENERALI disegna una Long white che esplode nella volatilità e nei volumi (scambiata la quantità più elevata dal 30 novembre). Una chiusura superiore a 33€ fornirà un solido segnale di continuazione rialzista

Volumi importanti anche per A2A che si riporta a contatto con i massimi in area 1,6€. Il superamento di questo livello, potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

Telecom Italia torna al centro dell’interesse del mercato disegnando una Long white che testa la trendline scaturente dai massimi toccati il 18 Marzo. Il superamento di questo livello, potrebbe innescare un veloce allungo verso area 0,475€.

Diasorin fornisce timidi segnali di reazione dopo il recente sell-off. L’interruzione della serie di 7 massimi giornalieri decrescenti (ovvero il ritorno sopra 142€) potrebbe innescare un repentino rimbalzo.

Prese di profitto su STM dopo il rally di giovedì..