1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari: chiusura piatta per il FTSE Mib, bene Eni con il nuovo piano industriale -2

QUOTAZIONI Exor
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tra le banche gli acquisti hanno premiato Mps (+3,93% a 0,5955 euro), mentre Intesa SanPaolo e Unicredit hanno perso rispettivamente l’1,11% a 2,492 euro e l’1,76% a 3,684 euro.

Gli analisti hanno favorito Finmeccanica (+3,62% a 11,17 euro) e Saipem (+1,53% a 0,3794 euro): SocGen ha alzato il giudizio a buy da hold sul colosso dell’aerospazio, mentre Citi ha portato a buy da neutral il giudizio sulla società di servizi petroliferi.

Bene Eni (+0,88% a 13,73 euro) nel giorno della presentazione del nuovo piano industriale che prevede ulteriori dismissioni per 7 miliardi di euro entro il 2019.

Sui nuovi progetti il break-even, ossia il punto di pareggio per Eni, scenderà a 27 dollari al barile. Un risultato notevole che allinea i costi operativi del gruppo petrolifero alle attuali quotazioni del petrolio sui mercati internazionali.

Per la divisione “Gas & Power” è previsto il break-even strutturale nel 2017 con un Ebit di 900 milioni entro il 2019. Infine buona performance anche per Exor (+1,18% a 30,75 euro) che ha annunciato di aver perfezionato oggi l’acquisizione di PartnerRe.