1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Casa ›› 

Mutui a tasso fisso vs variabile, si allarga la differenza a livello di taeg medio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel primo trimestre 2021 l’importo medio richiesto per un mutuo in Italia è cresciuto del 2,5% rispetto al medesimo periodo del 2020. Secondo i riscontri dell’osservatorio Facile.it – Mutui.it l’importo medio è pari a 137.479 euro. Secondo l’analisi dei due comparatori, aumenta la forchetta che separa i tassi fissi (in aumento) da quelli variabili (sostanzialmente stabili). Per un finanziamento da 126.000 euro da restituire in 25 anni, ad aprile 2021 il Taeg medio rilevato online è pari all’1,37% per il fisso – vale a dire il 10,5% in più rispetto a febbraio 2021 quando era pari all’1,24% – mentre è dell’1,03% per il variabile (era 1% a febbraio 2021); nonostante questo sono 9 su 10 gli aspiranti mutuatari che preferiscono il tasso fisso.

Nel primo trimestre 2021 cala ancora il peso percentuale della surroga sul totale mutui: passa dal 37% dello scorso anno al 22%.