1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Musk si sbarazzerà dell’ultima casa ‘speciale’ rimastagli, ma pone una condizione. Mr Tesla e il suo piano di accumulo per una città su Marte

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Elon Musk si prepara a vendere la sua ultima casa rimasta. L’istrionico miliardario aveva già palesato più volte in passato di volersi ‘sbarazzare’ di tutto ciò che possiede ad eccezione delle azioni Tesla e SpaceX.
Il tutto per finanziare una colonia su Marte. Il suo sogno è inviare 1 milione di persone sul pianeta rosso entro il 2050. “Ci vorranno molte risorse per costruire una città su Marte”, ha detto Musk in un’intervista di dicembre. “Voglio essere in grado di contribuire il più possibile su Marte. Ciò significa solo un sacco di capitale”.

Casa di proprietà? Inutile per Mr Tesla

Nella giornata di ieri, Musk ha definito la sua casa nella Bay Area della California come un “posto speciale” e ha detto che intende venderla a una famiglia numerosa.

La scorsa settimana, in risposta a un rapporto ProPublica che ha fatto molto discutere per le poche tasse pagate da Musk e altri miliardari quali Jeff Bezos e Warren Buffett, il numero uno di Tesla aveva specificato di aver ceduto tutte le altre sue case e ha aggiunto di aver affittato la sua proprietà principale a Boca Chica, in Texas, alla sua società aerospaziale SpaceX, ora conosciuta come l’area Starbase, in Texas, per quasi $ 50.000. Musk si è trasferito in Texas l’anno scorso.
Secondo il rapporto di ProPublica della scorsa settimana, il ceo di Tesla ha pagato $ 455 milioni di tasse dal 2014 al 2018. La sua ricchezza è cresciuta di 14 miliardi di dollari nello stesso periodo. In risposta Musk ha twittato mercoledì scorso che avrebbe continuato a pagare le tasse sul reddito in California anche dopo essersi trasferito in Texas, e ha affermato di possedere solo una proprietà: una casa nella Bay Area della California che ha affittato per “eventi”.
Già lo scorso anno Musk aveva palesato le sue intenzioni di sbarazzarsi di ogni proprietà immobiliare per finanziare il suo progetto di una colonia su Marte. Ma come farà senza nemmeno una casa? “Ho bisogno di una casa solo quando ci sono i miei figli. In questo caso ne affitto una”, ha tagliato corto. 

Tutti progetti sulla terra e spaziali del ceo di Tesla 

Sempre la scorsa settimana, un utente di Twitter ha chiesto a Musk: “Hai venduto quasi tutto ciò che avevi detto per ridimensionare la tua vita e concentrarti su Marte e renderci multiplanetari?” e il ceo di Tesla ha risposto “Sì” delineando i progetti a cui sta lavorando, ossia energia sostenibile per la Terra con Tesla e proteggere il futuro della coscienza rendendo la vita multiplanetaria con SpaceX. Inoltre, mitigazione del rischio AI con Neuralink e correzione del traffico con Boring.
Musk prevede che il primo uomo su Marte ci sarà verosimilmente tra 6 anni, ma forse già tra 4 anni. E lui stesso intende avventurarsi nello Spazio tra 2 o 3 anni.