1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ethereum fa +10% e supera 500 mld $ capitalizzazione. I motivi della marcia in più rispetto al bitcoin, anche se JP Morgan lo valuta il 70% in meno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nuova fiammata del prezzo dell’Ethereum che raggiunge un valore di mercato record di 500 miliardi di dollari, più di Coca-Cola, McDonald’s e General Motors messe insieme.
Il prezzo dell’Ether, valuta nativa dell’Ethereum (piattaforma blockchain open source fondata nel 2013 dal programmatore russo-canadese Vitalik Buterin), è balzato oggi fino a 4.371 $ con un progresso di oltre il 10% (dati Coindesk). In questo primo scorcio di maggio la seconda maggiore cripto dietro al bitcoin si è apprezzata di quasi un terzo del proprio valore superando di slancio prima i 3.000 $ e poi i 4.000 $.

Da inizio anno il rialzo è del 475%, ben superiore rispetto al +100% circa del bitcoin. Solo un anno fa l’Ethereum viaggiava a $ 176.

Ecco perchè l’Ether sta oscurando il bitcoin 

L’Ethereum è costruito sulla tecnologia blockchain proprio come il bitcoin, ma invece di essere visto dai suoi sostenitori come una riserva di valore simile all’oro, è visto da investitori come Mark Cuban come avente un utilizzo maggiore. “In questo momento, il bitcoin è una riserva di valore più consolidata e non c’è motivo di pensare che non continuerà a esserlo per molto tempo”, afferma Cuban. “Ethereum, d’altra parte, è in piena espansione con lo sviluppo che penso creerà tante nuove applicazioni”.
Uno dei suoi usi è infatti come infrastruttura per un internet decentralizzato e le persone possono creare app sulla rete Ethereum. Mark Cuban in un’intervista a CNBC Make It sottolinea come la blockchain di Ethereum elabora costantemente più transazioni al secondo rispetto a bitcoin, rendendo i pagamenti più veloci e più produttivi. In secondo luogo, può supportare la creazione di applicazioni. Ethereum è noto per i suoi contratti intelligenti, che alimentano e creano applicazioni decentralizzate, come app DeFi (o finanza decentralizzata) e NFT (token non fungibili).
In terzo luogo, Cuban afferma che come l’aggiornamento chiamato Ethereum 2.0, lanciata nel 2020, continua a essere implementato e l’impatto di Ethereum potrebbe essere maggiore di quanto attualmente immaginiamo. L’unica sfida per l’Ethereum come investimento è che fino al completamento del suo aggiornamento ed “è difficile prevedere quali miglioramenti verranno alla luce e quali no, il che può creare un po’ di confusione lungo la strada”, rimarca Cuban.

La view cauta di JP Morgan 

C’è chi diffida dalle valutazioni raggiunte dall’Ethereum. Gli analisti di JP Morgan ritengono che l’Ether dovrebbe essere scambiato a un prezzo di $ 1.000, oltre il 70% inferiore al suo prezzo attuale. Secondo gli analisti, questo valore inesatto è dovuto a maggiori investimenti istituzionali e miglioramenti della rete che hanno portato a un aumento dei prezzi.