1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Enel: consensus vede trimestre solido, titolo mostra i muscoli

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In arrivo oggi dopo la chiusura del mercato i conti del primo trimestre 2020 di Enel. Il titolo della maggiore società di tutta Piazza Affari aspetta i conti muovendosi in convinto rialzo (+1,81% a 6,198 euro). La confernce call del ceo Francesco Starace è in agenda alle ore 18.
Il consenso degli analisti raccolto da Bloomberg stima per la maggiore utility italiana un ebitda ordinario di 4,494 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 4,455 miliardi dello stesso periodo 2019. L’ebit è stimato a 2,791 miliardi, in leggero calo dai 2,888 miliardi di un anno prima, mentre l’utile netto è visto a 1,246 miliardi dai 1,256 miliardi dell’analogo trimestre 2019. L’utile netto adjusted è previsto a 1,246 miliardi, in aumento rispetto ai 1,159 miliardi dello stesso periodo 2019. Infine il debito netto dovrebbe segnare un aumento a 47,175 miliardi dai 45,093 miliardi di fine marzo 2019 e dai 45,175 miliardi di fine 2019.

Italia e Spagna compenseranno debolezza LatAm

Equita si attende una buona performance trimestrale di tutte le divisioni di Enel ad eccezione del Latam per l’effetto cambi. La sim milanese indica ricavi trimestrali a 20,89 mld, ebitda ordinario a 4,452 mld, ebit a 2,852 mld e utile netto adj a 1,212 mld.

Banca IMI si aspetta il management di Enel fornisca un aggiornamento sull’impatto dell’emergenza Covid-19 sull’attività del gruppo. Riguardo ai conti, l’ebitda ordinario è atteso da IMI sostanzialmente piatto e utile netto adj in crescita con un buon sostegno da Italia e penisola iberica che farà da contraltare alla debolezza in America Latina. L’ebitda ordinario del primo trimestre 2019 incorpora una voce non ricorrente di 160 milioni di euro.
Nei giorni scorsi sono arrivati i numeri della controllata Endesa che ha riportato risultati adjusted superiori alle attese. L’utile netto adj è stato di 577 mln (+59% a/a) rispetto ai 511 mln del consensus. La controllata di Enel, che è la principale azienda nel settore elettrico in Spagna, ha confermato guidance e dividendo offrendo buone indicazioni sulla possibilità di compensare gli effetti COVID durante l’anno.