1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Dollaro verso miglior mese dal 2014, la Yellen mette al tappeto l’oro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Sponda della Yellen al super-dollaro che si avvia a chiudere il miglior mese dal 2014. L’apertura di Janet Yellen a un rialzo dei tassi nel breve termine, accompagnata da una view positiva sulla congiuntura statunitense, ha spinto ulteriormente il biglietto verde che nelle ultime settimane era già salito con decisione sulle crescenti aspettative di un aumento del costo del denaro già nel prossimo meeting di metà giugno. Il dollar index, che misura la performance del biglietto verde contro un basket formato dalle principali valute internazionali, si è apprezzato venerdì di un ulteriore 0,5% dopo le parole della Yellen e questa mattina viaggia a 95,88 sui massimi a oltre due mesi. Movimento al rialzo del dollaro che ha comportato una discesa dell’euro/dollaro a cavallo di area 1,11. 

Verso rialzo tassi a giugno o luglio 
“È appropriato che la Fed alzi, gradualmente e con cautela, il tasso di interesse overnight” e questo, è probabile, “che accadrà nei prossimi mesi”, ha dichiarato il Presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, nel corso del discorso tenuto venerdì sera presso l’Università di Harvard. L’inflazione è stimata in quota 2%, anche grazie al recente andamento di dollaro e petrolio, e il tasso di disoccupazione è vicino al ‘target’ fissato dall’istituto con sede a Washington. 
Dopo le parole della Yellen una stretta nel meeting in calendario il 14-15 giugno è prezzata dal mercato al 28% mentre l’innalzamento del tasso benchmark a luglio è visto al 57%. 

Oro testa tenuta quota 1.200 dollari 
A pagare dazio dopo le parole della Yellen è stato soprattutto l’oro. L’avvicinarsi di una stretta sui tassi ha spinto il prezzo spot del metallo giallo a toccare un minimo a 1.199,8 dollari l’oncia, il livello più basso dallo scorso febbraio.