1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Credem: Bce conferma requisiti Srep per il 2021

QUOTAZIONI Credem
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Banca Centrale Europea (Bce) ha confermato per il 2021 il requisito di Pillar 2 (P2R) di Credito Emiliano all’1%, il più basso in Italia e tra le banche commerciali in Europa, a riprova della solidità del gruppo ai vertici del sistema. Conseguentemente il requisito Srep complessivo, che indica il livello minimo di capitale da rispettare a fronte delle attività svolte dal gruppo, per il 2021 ammonta a 7,56% per quanto riguarda il Cet1 ratio, a 9,25% per il Tier 1 ratio e a 11,5% per il Tier Total. Al 30 settembre 2020, il Cet1 Ratio a livello di Credemholding (perimetro di vigilanza) era pari a 13,9% con un buffer rispetto al requisito Srep tra i più ampi del sistema e pari ad oltre 630 basis point. Lo si apprende in un comunicato diffuso oggi da Credem.
La Bce, si legge nella nota dell’istituto bancario, ha adottato quest’anno un approccio differente in ordine al processo Srep (Supervisory Review and Evaluation Process), concentrandosi sulla capacità degli istituti vigilati di far fronte alle sfide poste dalla crisi generata dal Covid-19 e sui relativi impatti in termini di profilo di rischio attuale e prospettico. In base a tale approccio, l’istituto guidato da Christine Lagarde ha confermato che non intende emettere una decisione Srep con riferimento ai requisiti per il 2021 e, pertanto, ha riconfermato i requisiti dell’anno precedente. Inoltre, si ricorda che, ai sensi degli emendamenti regolamentari introdotti da Bce in risposta all’emergenza generata dal Covid-19, il Requisito di Pillar 2 potrà essere soddisfatto con capitale Cet1 al 56,25%, con capitale addizionale di Tier 1 al 18,75% e con eventuali strumenti T2 per il rimanente 25%.