1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Atlantia: positivo l’accordo politico sul Piano economico finanziario (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Secondo La Stampa, Cassa Depositi e Prestiti non presenterà l’offerta vincolante per l`88% di ASPI. Secondo fonti vicine a CDP resterebbe valido il termine di 10 settimane da fine ottobre perchè è necessaria una due diligence approfondita. Un CDA straordinario di Atlantia sarebbe convocato per il 2 dicembre, ma se l’offerta di CDP arrivasse ad inizio 2021 verrà sottoposta direttamente all’assemblea (attesa entro il 15 gennaio), quando dovrebbe essere approvato anche il PEF, il piano economico finanziario, per il quale ci sarebbe l’accordo politico.
Per il Corriere ci sarebbe inoltre il tema delle `manutenzioni evolutive`, perchè secondo gli advisors vicini a CDP sarebbero necessarie ulteriori interventi per 4 bn rispetto ai 7 bn inseriti nel PEF. L’offerta di CDP di 7.5- 8.5 bn (riteniamo sia ila valutazione per l`88%), sarebbe troppo generosa e necessiterebbe approfondimenti.
Riteniamo positivo l’accordo politico nel governo sul PEF, dicono da Equita Sim e andrà verificato se oltre a CDP ci saranno altre offerte per ASPI. “Continuiamo a ritenere che l’accordo con CDP eliminerebbe il rischio politico, risolverebbe il problema del debito nella holding (4.5 bn) ed assicurerebbe flessibilità finanziaria ad Atlantia per asset rotation o supportare Abertis, il cui leverage rimane elevato”.