1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Crash del Bitcoin: crollo di 8.000$ in pochi minuti. Tutte le criptovalute in picchiata con Ethereum fino a -21%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ondata di vendite su tutte le principali criptovalute. Dopo una settimana di guadagni in coincidenza con l’Ipo di Coinbase a Wall Street, oggi fioccano gli ordini di vendita su bitcoin e le altre maggiori criptovalute. Il Bitcoin , la criptovaluta numero uno al mondo per valore, segna -10% circa a 55.860 dollari dopo essere crollata fino a 52.148 dollari (dati coindesk). Il bitcoin sceso da circa $ 60.000 a $ 52.148 in 15 minuti durante la sessione asiatica con la liquidazione di quasi $ 4 miliardi di posizioni nel mercato dei derivati, secondo Ryan Watkins di Messari. In settimana aveva toccato dei massimi storici a 64.829 dollari. Secondo quanto riporta Coindesk, l’umore del mercato potrebbe essere stato turbato da voci secondo cui il Tesoro degli Stati Uniti starebbe pianificando di sanzionare diversi istituti finanziari per attività di riciclaggio di denaro utilizzando criptovalute.

Peggio fanno le altre maggiori criptovalute a partire dall’Ether, la moneta collegata alla rete blockchain di Ethereum, arrivato a cedere oltre il 21% sotto il muto dei 2.000 dollari, per poi recuperare in area 2.200, comunque in calo di oltre l’11%. Tra le altre cripto si segnala il -20% di XRP, -17% Stellar e -13% del Cardano.

L’XRP e la cripto meme Dogecoin hanno assistito a enormi rialzi negli ultimi giorni sotto la spinta dei forti acquisti da trader retail a seguito della quotazione di Coinbase sul Nasdaq il 14 aprile che ha creato euforia generale sulle cripto.